Archivi tag: Giuseppe Denti

Patrizio Vellucci e Donato Matturro | Soldi d’artista


Patrizio Vellucci e Donato Matturro Soldi d'Artista
Patrizio Vellucci e Donato Matturro Soldi d'Artista

Descrizione dell’opera.

Moneta sonante, desiderio che trascende le categorie di valori modificando regole e principi, fino a trasformare la convivenza in una “repubblica della moneta”.

Operazione senza frutto: la moneta sonante può fornire una immagine, non una identità, così come l’immagine dell’opera (stampa computerizzata su specchio) che riflessa dalla superficie specchiante risulta incerta.

Cenni di biografia

Nato a Gaeta il 24/04/48 , laureato in ingegneria e con una carriera sviluppata in ambito manageriale. Fin dall’infanzia dedito, da autodidatta, al disegno ed alla pittura nell’ambito figurativo del ritratto e della natura morta, sviluppa una conoscenza della arte moderna e contemporanea durante gli studi alla Accademia di Brera negli anni 1982/1986. Allievo del Prof Beppe Devalle e del Prof Maurizio Bottarelli si diploma con 30 e Lode in Pittura e viene selezionato per la partecipazione al 1° Laboratorio –Giovani artisti Alla Galleria S. Fedele Di Milano. Prosegue la propria ricerca partecipando prevalentemente ad esposizioni collettive, saltuariamente fino all’abbandono della attività manageriale a favore della attività artistica che da pochi anni rappresenta la attività principale. Svolge la propria attività nello studio sito in Via Vallarsa 11 a Milano, città in cui risiede.

Antologia critica

Opera nel campo della pittura, della scultura, della fotografia. Consegue il diploma presso la Accademia di Brera nel 1986 con 30 e lode.

Sviluppata la conoscenza dell’arte contemporanea durante gli studi presso la Accademia, nel corso del prof. Beppe Devalle, avvia la propria ricerca nell’ambito della trasparenza del colore, creando profondità con la creazione di sovrapposizioni di colore in composizioni di natura astratta.

La ricerca si sviluppa oscillando tra l’ambito decorativo e lo studio della composizione.

In particolare l’approfondimento dello studio della composizione in relazione al formato e alla creazione equilibrata di immagini con evidenti tensione degli elementi compositivi, lentamente reintroduce la ricerca verso un referente figurativo quale il paesaggio.

La attuale produzione oscilla tra l’astratto puro ed il paesaggio, attraverso un segno non descrittivo.

La tecnica, di natura originale in quanto frutto della ricerca e delle scoperte evidenziatesi durante il lavoro, si avvale della casualità della reazione di un materiale vivo come la carta al processo di preparazione del supporto, con procedimento che alterna il lavoro sia sul fronte che sul retro dello stesso.

Il supporto incide così sia sul piano della composizione che sulla trasparenza del colore in maniera casuale e non controllabile determinando il punto di partenza dell’opera.

Lo sviluppa della ricerca artistica si è integrata con la produzione di opere di scultura prevalentemente in polpa di cartapesta e nel collage fotografico quale ampliamento della capacità di costruzione della immagine senza perdere l’elemento della casualità.

In particolare la cartapesta ha permesso di recuperare l’aspetto manuale, artigianale dell’opera e di mantenere vivo l’aspetto di sperimentazione e di integrazione di più materiali.

La ricerca è rivolta ad un ambito più figurativo ed ha per soggetto il corpo umano, sia in una dimensione rappresentativa arcaica e simbolica, sia più realista, sconfinando talvolta nella installazione.

Esposizioni recenti

2008

  • Maggio – Personale organizzata dal comune di Casarile (pittura e scultura)

  • Giugno – Collettiva Xlll concorso Comune di Osio Sotto (pittura)

  • Luglio/Settembre – XX Porticato Gaetano su invito – Pinacoteca Giovanni da Gaeta del comune di Gaeta (Targa di segnalazione per opere di scultura)

  • Settembre – Saturarte 2008 (opere pittura in catalogo)

  • Partecipazione al Concorso Premio Celeste (pittura)

  • Matrix: nuova astrazione in Italia 20/9 – 10/10 2008 (pittura) su invito

  • Miniart – Spazio Tadini di Milano dicembre 2008

2009

  • Arte e follia – Limbiate (Mi), Marzo- Aprile 2009

  • Il confine (Istallazione) – Bussero (Mi), Maggio 2009

  • III Biennale Genova, Giugno 2009, (Segnalato con Premio Autorità Portuale di Genova )

  • XXI Porticato Gaetano – Gaeta, Agosto/settembre 2009

  • Saturarte – Genova, Settembre 2009

  • Personale Galleria Le Arcate – Carona (ch), Ottobre 2009

  • Arte e riciclo – Gaeta (LT), Nov/Dic 2009

2010

  • Saturarte – Genova, Settembre 2010

  • XXII Porticato Gaetano – Gaeta, Agosto/settembre 2010

2011

  • Fiera Arte Genova 2011 – Genova, Aprile 2011

  • Palazzo delle Contesse, Giugno 2011

  • IV Biennale di Genova,Giugno 2011 – (Premio speciale all’artista)

– 150 anni di unità difficile – Pinacoteca Giovanni da Gaeta, Agosto 2011

(Premio “ Un’opera per Gaeta”)

– Emozioni per una libertà ri-trovata – La Casa delle culture del mondo, Ottobre 2011

– Soldi d’Artista – Galleria Spazio Tadini, Dicembre 2011

Soldi d’artista su IL GIORNO di sabato 10 dicembre 2011


La mostra collettiva SOLDI D’ARTISTA di Spazio Tadini, cui hanno aderito già 47 artisti, ha ottenuto, a pochi giorni dall’inaugurazione, martedì 6 dicembre 2011, un ottimo riscontro di pubblico/visitatori e un buona rispondenza a livello giornalistico.

Anche IL GIORNO, dopo INSIDEART, ha dedicato un’intera pagina alla mostra collettiva/evento che è in corso a Spazio Tadini – contemporaneamente a quella di Gioni David Parra “Orione come metafora”fino al 28 gennaio 2012. Anna Mangiarotti, che ha visitato accuratamente la mostra nei giorni scorsi, la definisce “la mostra a più alto tasso di interesse a Milano e, osiamo dire, in Europa […] Una mostra che piacerebbe persino a Franklin Roosvelt […]”

 

GLI ARTISTI CHE HANNO ADERITO ALLA Carta dei Soldi d’artista E I CUI SOLDI SONO ESPOSTI NELLA COLLETTIVA fino al 28 gennaio 2012:

Walter Angelici, Arturo Barbante, Paolo Basevi, Dario Bernardi, Lucio Boscardin, Francesco Carta, Simone Calvi, Giuseppe Cassibba, Luca Cattaneo, Cavagna, André Che Isse, Vanna Chiaron, Alice Coppini, Fernando De Filippi, Mario De Leo, Giuseppe Denti, Pilar Dominguez, Fausta Dossi, Alberto Fiocco, Rosanna Forino, Lamu, Pino Lia, Isa Locatelli, Francesca Magro, Maria Elena Majani, Domenico Masotti, Flavia Mensen, Cristiana Messina, Martina Messori, Giordano Morganti, Giancarlo Nucci, Lara Orrico, Maurizio Parietti, Lucio Perna, Mari Jana Pervan, Stefano Pietramala, Riccardo Piperno, Gabriele Poli, Rank, Sergio Sansevrino, Elia Secci, William Stock, Pio Tarantini, Ernesto Terlizzi, Gianfranco Testagrossa, Roberto Toia, Daniela Tomerini, Luisa Valenti, AVI Angelo Villani, Patrizio Vellucci e Donato Matturro


Soldi d’artista su INSIDEART


La mostra collettiva SOLDI D’ARTISTA di Spazio Tadini, cui hanno aderito già 47 artisti, ha ottenuto, a pochi giorni dall’inaugurazione, martedì 6 dicembre 2011, un ottimo riscontro di pubblico/visitatori e un buona rispondenza a livello giornalistico.

INSIDEART dedica un intero dossier al tema della crisi e del denaro, che ha coinvolto anche il mercato dell’arte e della cultura, dando alla mostra di Spazio Tadini il risalto di un’idea innovativa, avanguardista e di rilievo nel suo dare spazio e attenzione soprattutto al valore creativo dell’individuo e della cultura. “La fine è vicina. Soldi: da oggetto del desiderio a carta straccia, a opera d’arte. Parlano Scalise e Varzi”. Titola la copertina di Insideart. E poi si interroga sull’evoluzione della valuta dall’antichità ad oggi (di Anchille Varzi), su proposte per uscire dalla crisi … “Da valore di scambio a opera in sé: il denaro si fa creativo” di Maria Luisa Prete pone l’accento sul trasformarsi di Spazio Tadini in zecca di soldi d’artista, da vendere, certo, “dove il tempo di piangersi addosso è scaduto, quindi spazio alle idee creative e remunerative […]”

Buona lettura