Archivi tag: Francesco Tadini

Claudio Manenti e la sua visione di milano in mostra dal 29 novembre 2019


osservandoMI è il titolo della Mostra Fotografica di Caludio Manenti, a cura di Francesco Tadini, che inaugura venerdì 29 novembre 2019 alle ore 18:30.

Angoli noti, caratteristici ma anche scorci e visioni nascosti. Il racconto di una Milano che si trasforma in continuazione e che sa mantenere in equilibrio zone ancora a dimensione umana e zone iper edificate; la narrazione naturale e suggestiva di una metropoli viva, audace e ambiziosa.

Teatro, questa Milano, quasi, di fondali e luci … e qualche comparsa disposta in scena per una specie di prova tecnica. Come se il bello dovesse avvenire ancora. Come se l’indaffarata vitalità del grande spettacolo metropolitano fosse sospesa dietro le quinte, in attesa di un segnale del direttore del palcoscenico. […] La città che transita, che illumina, che produce, che corre è sospesa, in queste foto, in un tempo indefinito. L’immagine di copertina di questa pubblicazione – i due sovrappassi interrotti del quartiere Cascina Merlata, funzionali a Expo 2015 – è emblematica di questa epoché temporale: manca un collegamento. Il risultato di scelte passate non è, già, futuro. In mezzo ci siamo noi”. Francesco Tadini

Informazioni dettagliate QUI

La mostra inaugura parallelamente a “Impressioni” di Giovanni Paolini e alla mostra fotografica collettiva CREO con Laura Massimiliani, Emanuele Cortellezzi, Corrado Formenti, Fabio Bonfanti, Antonio Fumagalli.

Mostra fotografica di giovanni paolini


Venerdì 29 novembre 2019 alle ore 18:30 inaugura la Mostra Fotografica di Giovanni Paolini “Impressioni” a cura di Francesco Tadini e Federicapaola Capecchi.

Settantaquattro fotografie, colore e bianco e nero, che attraversano i racconti e gli elementi caratteristici del fotografare di Giovanni Paolini: colori forti, puri, accesi in un messaggio e una narrazione che supera la dimensione figurativa reale; un bianco e nero in cui i personaggi muti e senza volto si fanno cantastorie, in modo accurato, del misterioso teatro della vita. Le fotografie di Giovanni Paolini sono esposte in quello che era lo studio di Emilio Tadini e la mostra rimarrà aperta fino al 18 gennaio 2020.

Informazioni dettagliate QUI

La mostra inaugura parallelamente a “osservandoMI” di Claudio Manenti e alla mostra fotografica collettiva CREO con Laura Massimiliani, Emanuele Cortellezzi, Corrado Formenti, Fabio Bonfanti, Antonio Fumagalli.

Giuliano Leone mostra fotografica Crossroads in-croci


Mostra fotografia di Giuliano Leone CrossRoads In-croci dal 25 ottobre al 24 novembre 2019 presso la Casa Museo Spazio Tadini inaugurazione 25 ottobre. Inaugurazione 25 ottobre ore 18.30 ingresso libero.

“Ci sono reportage che ci informano di un fatto. Ci sono fotografie che, oltre ad informarci di un accaduto sono capaci di sintetizzare il senso di una serie di fatti. E ci sono immagini che riescono a mostrarci – svelandolo, in qualche modo – un senso universale racchiuso in una serie di accadimenti che si sono svolti in un territorio e in un tempo circoscritti.

Giuliano Leone – con le 40 fotografie del progetto Crossroads In-croci  –  riesce a emozionarci a tal punto da farci riflettere.

La riflessione – e la nostra stessa riconoscibilità in quella immagine riflessa – parte da due pratiche ricorrenti: quella della cruenta preparazione del pesce per il mercato e quella della partecipazione di massa al culto Cristiano della Madonna Bianca di Portovenere.

Una prassi igienico-alimentare e un rito di redenzione e rinascita sono accostati come capitoli della stessa storia. Tappe di fondazione di una civiltà territoriale (quanto ci dicono della Liguria!) e, allo stesso tempo, particelle elementari di ogni cultura esistente.

Non è facile mangiare ricordando il “sacrificio” di un pesce. E non è lieto ricordare un corpo sacrificato sulla croce (Il pesce, tra l’altro, è proprio simbolo di Cristo…). Due cose che solo la fotografia, con la sua immediatezza, può dire in un lampo. Mettendoci la nostra umanità davanti agli occhi. Senza giudicare.

Giuliano Leone si avvicina a tal punto ai fatti da sfidare la possibilità di messa a fuoco della lente fotografica. E le sue immagini urlano. Al punto da divenire assordanti.

O si muove, Giuliano: davanti allo spettacolo notturno della fiaccolata (ancora fuoco!..) che sale sul  promontorio della chiesa (di San Pietro) con l’urgenza di innalzare al cielo l’invocazione di salvezza.  Le scie del fuoco, così come i gesti faticosi di chi innalza il redentore, fondono chi guarda a chi è guardato, come parti di una scena cosmica di fronte alla quale è difficile rimanere stabili.

Una specie di Big Bang estetico e morale – a temperature davvero estreme  – che le fotografie di In-croci generano a velocità elevatissima, nel giro di una mostra. L’uscita dalla quale – in tutta sicurezza – non vi lascerà inerti.

Correva l’anno 1399 – la Liguria era occupata dai francesi –  e la peste nera aveva già ridotto di un terzo la popolazione di tutto il continente. E un tal Lucciardo si mise a pregare davanti a un dipinto salvato (in un tronco di cedro del libano) dalla furia del mare e dai pirati. E…. il resto lo scoprirete dal 25 ottobre al 24 novembre 2019 alla Casa Museo Spazio Tadini”.

Testo di Francesco Tadini

Crossroads In-croci

a cura di Francesco Tadini

25.10.2019/23.11.2019

INAUGURAZIONE: venerdì 25 ottobre 2019, ore 18:30

Spazio Tadini Casa Museo

Via Niccolò Jommelli 24, 20131, Milano

www.spaziotadini.com

MM 1 Loreto MM 2 Piola

Orari Mostra Apertura al Pubblico:

dal mercoledì al sabato dalle 15:30 alle 19:30

domenica: SOLO su appuntamento per visite guidate (visita guidata €5)

lunedì e martedì: chiuso