Archivi categoria: IMMIGRAZIONE

DIRITTI UMANI: Il 16 maggio a Spazio Tadini documentario a cura dell’associazione “Per i diritti umani”


Giovanni Iudice opera Muri Dopo Berlino
Giovanni Iudice opera Muri Dopo Berlino

LE CONDIZIONI DEGLI IMMIGRATI E DEI RICHIEDENTI ASILO IN ITALIA, OGGI

Alle ore 18.30 si svolgerà a Spazio Tadini, a cura dell’associazione Per i diritti umani un incontro con la proiezione di un documentario

Il RIFUGIO

“Nel giugno 2011, 116 profughi provenienti dalla Libia sono stati trasferiti in un hotel disabitato sulle Alpi a 1800 metri di altezza. Per mesi hanno vissuto in completo isolamento nell’attesa che venisse riconosciuto il loro status di rifugiati. Questo documentario racconta la loro vita sospesa tra sogni e aspettative deluse”.

interverranno

Alessandra Montesanto, Vicepresidente dell’Associazione per i Diritti Umani che farà una breve presentazione del sito e delle attività dell’associazione stessa; seguiranno Marta Sghirinzetti della Rete Scuole Senza Permesso e Monica Macchi, esperta di mondo arabo e redattrice di Formacinema.it. Chiuderanno l’incontro i registi del documentario IL RIFUGIO, Francesco Cannito e Luca Cusani. Continua a leggere DIRITTI UMANI: Il 16 maggio a Spazio Tadini documentario a cura dell’associazione “Per i diritti umani”

Diritti Umani: giornata a tema organizzata dall’associazione Assaman con il Patrocinio della Provincia di Milano e in collaborazione con Spazio Tadini


HUMAN  RIGHTS, NOW !

 

Opera di IUDICE GIOVANNI per I muri dopo Berlino mostra organizzata a Spazio Tadini nel 2009

20 novembre 2012 ore 18.30

 Un incontro ideato e a cura di  Alessandra Montesanto

 “ …Credo che i giuristi lavorino per un’ecologia del pianeta, un’ecologia non meno urgente di quella ambientale, e non meno indispensabile. Anzi, prioritaria: non si potrà avere un globo pulito se gli uomini sporchi restano impuniti. E’ un ideale che agli scettici potrà sembrare utopico, ma è grazie a ideali come questo che la civiltà  umana ha finora progredito (per quello che poteva). Morte le ideologie che hanno funestato il Novecento, la realizzazione di una giustizia più giusta distribuita agli abitanti di questa Terra è un sogno al quale vale la pena dedicare il nostro stato di veglia.”

 dall’introduzione a “Il sogno dei diritti umani”, Antonio Cassese, Feltrinelli

 Il progetto parte da un approfondimento riguardante gli articoli  della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Il progetto, infatti, ha come filo conduttore il LINGUAGGIO: il linguaggio della stampa (scritta, televisiva e radiofonica), della letteratura, della politica, ma anche il linguaggio dell’Arte, in particolare della fotografia e del Cinema.

 La giornata si svilupperà in due momenti: la mattina dedicata agli alunni delle scuole medie vedrà l’incontro con relatori che tratteranno il tema della migrazione, accompagnato  dalla proiezione e discussione del film “Mare nostro” e dalla lettura della favola “Il fazzoletto bianco” dello scrittore rumeno Viorel Boldis.

 Il secondo momento della giornata prevede una tavola rotonda, dedicata ad un pubblico più adulto, con la presenza di scrittori e giornalisti che affronteranno il tema dei Diritti umani negati attraverso vari linguaggi, oltre a quello della parola scritta e parlata: il linguaggio della musica rap, ad esempio, e il codice linguistico del cinema. L’incontro serale vedrà la presentazione e la proiezione del film documentario “La curt de l’America”  di Lemnauer Ahmin. Sarà presente il regista.

Continua a leggere Diritti Umani: giornata a tema organizzata dall’associazione Assaman con il Patrocinio della Provincia di Milano e in collaborazione con Spazio Tadini

Crisi economica? Gli artisti del Nord e quelli del Sud si incontrano a Spazio Tadini per unire le forze e sostenere arte e cultura


Saranno 12 gli artisti del Sud che, grazie alla collaborazione tra Spazio Tadini e Spazioinstabile, saranno in mostra a Milano con IL DOGMA DEL DEBITO, per tenere viva l’importanza della cultura e dell’arte nello scenario del cambiamento economico, politico e culturale che stiamo vivendo. La mostra, dal 21 settembre al 12 ottobre,  il giorno dell’inaugurazione vivrà un momento cerimoniale in cui gli artisti del Nord e quelli del Sud si scambieranno dei Soldi D’artista come gesto simbolico di unione contro la crisi e di volontà di mantenere viva l’arte e la cultura in base alla Carta dei Soldi D’artista.

 

ARTISTI:

Arturo Barbante: Nasce nel 1944 a Vittoria, dove ha insegnato fino al 2001 Disegno e Storia dell’Arte, contribuendo significativamente alla vita culturale della città in cui ancor oggi vive.  Una forte vocazione pittorica, corroborata da un lungo e intenso itinerario d’artista e di studioso, per giungere alla padronanza della forma e del colore…

Ezio Cicciarella: Nato a Vittoria nel 1976, dopo varie esperienze decide di votarsi interamente alla scultura, come costretto da una fatale predestinazione.  L’attitudine per la pietra e l’arnese, l’intimo rapporto con la materia, un’innata vocazione per l’arte, intesa come libertà e costrizione, istinto e consapevolezza…

Gabriela Costache: Nata a Bucarest nel 1974, fin da giovanissima inizia ad amare tutto ciò che è arte, e dopo gli studi si trasferisce in Italia, nel 1996. Attualmente vive e lavora a Scicli.  Una stringente necessità di comunicare tramite la pittura, un percorso di ricerca silenzioso ed appartato per soddisfare la propria intima esigenza di espressione…

Salvatore Difranco: Nasce nel 1988 a Comiso, dove vive e lavora. Fin da giovanissimo ha manifestato una forte propensione per il disegno, ed attualmente studia Belle Arti a Ragusa.  Delicatezza, costanza, sensibilità…Il cuore e la mano di un giovane artista che ha raggiunto una grande qualità formale…

Mariagrazia Galesi: E’ nata nel 1988 a Scicli, dove attualmente vive e lavora, dopo aver studiato Belle Arti a Ragusa.  Artista visiva che si esprime elaborando linguaggi e materiali innovativi, realizzando installazioni, scenografie, progetti grafici…

Graziella Gangi: Nasce a Torino nel 1979, e dopo aver studiato Belle Arti a Firenze vive e lavora oggi in Sicilia, dove insegna pittura presso l’Accademia di Ragusa.  Cercare l’identità di ogni Corpo dipinto, la sua integrità, consapevolezza, recettività… Una ricerca incessante che coinvolge tutti i sensi, come una sorta di preghiera o meditazione…

Francesco Iacono: Nasce nel 1956 a Vittoria, dove ancor oggi vive e lavora. Coltiva fin da piccolo la passione per l’arte, spesso privilegiando nelle sue opere tematiche sociali e culturali.  Pacatezza e riserbo, ma anche denuncia, indignazione… E ancora…luce, contemplazione, energia di colori, densità e rarefazione…

Michele Nigro: Nasce nel 1975 a Vittoria dove attualmente vive e lavora. L’inclinazione per l’arte lo conduce ben presto a intraprendere la ricerca di un autonomo linguaggio creativo, al di là di ogni riconoscimento ufficiale.  Una fede assoluta nell’arte, la necessità di esprimersi coi segni ed il colore, per dare voce al proprio ricchissimo mondo interiore…

Irina Ojovan: Nata in Moldavia nel 1988, ha studiato Belle Arti prima a Torino e poi a Roma, dove attualmente vive e lavora.  Gli scenari naturali sono assunti come spazio dei valori, etici ed estetici, come donazione di senso e stimoli spirituali…

Catalin Pislaru: Nato in Moldavia nel 1988, dipinge dall’età di 7 anni ed ha studiato belle arti a Roma, dove attualmente vive e lavora.  Le sue opere sono legate alla musica, ai suoni, a un ideale spartito che egli tenta di rappresentare tramite i colori…Accostare la musica al colore, in un inquieto, travagliato processo di costruzione, cancellazione e sovrapposizioni…

Cetty Previtera: Nasce in Svizzera nel 1976, ma ritorna presto alle proprie radici in Sicilia, a Zafferana, dove cresce ed ancor oggi vive. Terminata l’Università, approfondisce lo studio della pittura ad olio, da sempre coltivata per passione.  Una ricerca pittorica connotata da un forte senso del colore, grumi vibranti di materia, densi impasti cromatici…

Giovanni Robustelli: Nato a Vittoria nel 1980, ha studiato Beni Culturali e Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Genova. Vive e lavora oggi nella sua città natale.  Non espressione o rappresentazione, non sentimento od emozioni, bensì il metodo, il ritmo, l’astrazione… Insieme alla maestria del segno, la classe e un innato talento…