Archivi tag: Reportage

Valerio Bispuri fotoreporter: Masterclass a Spazio Tadini sabato 27 gennaio 2018

Fotografia e reportage. Sabato 27 gennaio 2018, dalle 17 alle 20, organizzata da Federicapaola Capecchi, si tiene la Masterclass “Dentro una storia – Il lavoro del fotoreporter oggi e il rapporto che ha con le storie che racconta” con il fotoreporter Valerio Bispuri.

Ho sempre pensato che la difficoltà, ma anche la forza della fotografia, sia nella capacità di bilanciare il proprio sentire con la realtà. E solo riuscendo a calibrare le proprie emozioni profonde in un concetto reale senza che una prevalga sull’altra si arriva a poter raccontare una storia. Solo nel momento in cui riesco a toccare quello che sento, scatto“. Valerio Bispuri

Cosa vuol dire essere un fotoreporter oggi. Come è cambiata l’idea di fotografia negli ultimi decenni. Quanto l’estetica prevale sul racconto della realtà nel reportage contemporaneo. Come si entra in profondità in una storia. Cosa vuol dire lavorare per dieci anni ad un progetto. Come si definisce l’itinerario interiore che porta a realizzare un grande reportage.

valerio bispuri
Valerio Bispuri

Sono questi alcuni dei temi che Valerio Bispuri affronterà nella sua masterclass sul reportage. A partire da una riflessione teorica, ripercorrendo i concetti fondamentali per la costruzione di una storia, l’autore mostrerà quanto la fotografia possa essere allo stesso tempo mezzo di espressione personale e strumento di racconto della realtà. Questo percorso sarà fondato sul racconto diretto dell’esperienza di Valerio Bispuri, sull’analisi dei suoi lavori e sullo scambio di impressioni con i partecipanti.

La masterclass è rivolta a tutti gli appassionati di fotografia di reportage e a chi intende confrontarsi più da vicino con il lavoro del fotoreporter.

La parte conclusiva dell’incontro sarà dedicata alla lettura portfolio dal vivo di due progetti, scelti previamente da Valerio Bispuri tra quelli dei primi venti che confermeranno la loro partecipazione e invieranno un proprio lavoro fotografico.

Info, costi, iscrizione: federicapaola@spaziotadini.it

DENTRO UNA STORIA
Il lavoro del fotoreporter oggi e il rapporto che ha con le storie che racconta.
Masterclass con Valerio Bispuri
27 gennaio 2018 h 17
Spazio Tadini – Casa Museo
via Niccolò Jomelli 24, Milano

Un reportage molto bello di Valerio Bispuri è descritto nel secondo numero del Tg Fotografia https://youtu.be/KLnAoAXi-RE 

TG Fotografia è condotto e redatto da Federicapaola Capecchi, ideato e realizzato (regia, riprese ed editing) da Francesco Tadini. La sigla musicale originale è prodotta da Kroserz / Francesco Basile.

 

Riccardo Venturi Reporter: dall’Afghanistan alla Libia i reportage e lo stile di un grande fotografo

Comunicato stampa

RICCARDO VENTURI REPORTER

Dall’Afghanistan alla Libia i reportage e lo stile di un grande fotografo

dal 2 al 15 febbraio 2016

a cura di Federicapaola Capecchi

inaugurazione 2 febbraio 2016 dalle ore 18:30

<A cosa serve una grande profondità di campo se non c’è un’adeguata profondità di sentimento?> Eugene Smith

Ottanta fotografie dei reportage “Afghanistan” e “Libya Martyrs” di Riccardo Venturi, fotoreporter romano vincitore del Premio World Press Photo nel 1997 e nel 2011, saranno esposte a Spazio Tadini dal 2 al 15 febbraio 2016. Un percorso espositivo che risalta la capacità di Riccardo Venturi di restituire dignità ad ogni singolo soggetto fotografato e allo spazio architettonico o ambientale laddove compare, rivelando terrore e speranza, violenza e pace, sofferenza e compassione. Riccardo Venturi possiede una capacità straordinaria di raccontare, di essere testimone, di restituire un punto di vista, di prendere una posizione con pensiero, sensibilità, capacità di vedere, cultura, metodo e molta passione.

North Afghanistan 2002 Ph Riccardo Venturi
North Afghanistan 2002 Ph Riccardo Venturi

La mostra articola i suoi reportage sottolineandone il respiro diretto, puro, intenso – spiega la curatrice Federicapaola Capecchi – la possibilità, che il suo stile lascia, di avere un atto (e attimo) di respiro e di riflessione anche quando le immagini urtano, fanno male; il suo bianco e nero fa sì che tutto si stagli in modo netto e assuma una forte espressività e che il dolore, la violenza, la paura siano assoluti e intensi restituendoci davvero – anche se sembra paradossale – il senso, la dignità e il valore dell’essere umano. Ciò che il suo occhio e il suo sguardo affrontano, Riccardo Venturi lo restituisce con grande profondità, capacità e con evidente sensibilità e profondità di sentimento. E in questa mostra tutto ciò è assolutamente palpabile”.

Kabul 2002 female students in a public school Ph Riccardo Venturi
Kabul 2002 female students in a public school Ph Riccardo Venturi

Il percorso espositivo sarà concepito per dare risalto all’autore, ma anche stimolare un confronto e dibattito, si svolgeranno infatti anche dei workshop su fare il fotoreporter oggi: con l’eredità di 160 anni di scatti di guerra, con attuali conflitti interni ai popoli e alle nazioni a volte di difficile lettura, con condizioni di lavoro non remunerate e tutelate, con molti più fotografi in campo.

Libya, March-April 2011, Bengazi picture of one of the martyres of the regime Ph Riccardo Venturi
Libya, March-April 2011, Bengazi picture of one of the martyres of the regime Ph Riccardo Venturi

In occasione della mostra Riccardo Venturi terrà un workshop/laboratorio sul fotoreportage con una parte teorica ed una pratica, la conclusione avverrà a distanza di 10/14 giorni per lasciare il tempo ai partecipanti di produrre materiale. Email a federicapaola@spaziotadini.it

Durante la mostra RICCARDO VENTURI REPORTER sarà possibile anche acquistare il recente libro Haiti Aftermath.

La mostra è realizzata in collaborazione con l’Associazione Akronos – arte educazione cultura.

Akronos collabora con media nazionali ed internazionali come National Geographic, L’Espresso, Peliti Associati, Dewi Lewis Publishing e molti altri. È un laboratorio creativo, il cui obiettivo è di permettere ad arte, educazione e cultura di esprimersi in un ambiente congeniale e dinamico. Tre i focus: attenzione alle tematiche sociali e agli argomenti che riguardano l’uomo e l’ambiente in cui vive; multimedialità, con l’utilizzo di mezzi e tecnologie differenti; integrazione di strumenti tradizionali e innovativi, quali la comunicazione online e quella su carta stampata. Coinvolge figure professionali qualificate in settori ed ambiti diversi, come fotografia, musica, danza, teatro, pittura, poesia, storia, scultura, architettura, arte scenografica.

Informazioni per il pubblico

Casa Museo Spazio Tadini

+39 02 26110481

Informazioni per la Stampa

Federicapaola Capecchi

+39 347 7134066

federicapaola@spaziotadini.it

Diritti Umani: EVROS porta orientale d’Europa, martedì 11 marzo

per i diritti umani, Evros, Spazio TadiniL’Associazione per i Diritti Umani si presenta attraverso il suo primo evento rivolto in particolare agli alunni della 3° media dal titolo EVROS, porta orientale d’Europa. Un muro contro l’immigrazione

Spazio Tadini, martedì 11 marzo 2014, dalle ore 9.00.

L’evento è un incontro rivolto agli studenti, i futuri cittadini, per sensibilizzarli alla tutela del diritto alla vita che deve essere il diritto di base di tutti.

Vedrà la partecipazione di Mauro Prandelli, fotografo e ideatore di “EVROS – Porta orientale d’Europa. Un muro contro l’immigrazione”,  di cui alcune immagini saranno esposte e proiettate negli spazi messi a disposizione da Spazio Tadini. Continua la lettura di Diritti Umani: EVROS porta orientale d’Europa, martedì 11 marzo