Archivi tag: PHOTOMILANO

Mostra fotografica collettiva CREO a Spazio Tadini Casa Museo


CREO Mostra fotografica collettiva a cura di Federicapaola Capecchi con Laura Massimiliani, Emanuele Cortellezzi, Corrado Formenti, Fabio Bonfanti e Antonio Fumagalli inaugura venerdì 29 novembre 2019, alle ore 18:30 e rimarrà esposta fino al 18 gennaio 2020.

Cinque fotografi alla ricerca di una propria cifra e di un proprio linguaggio si presentano al pubblico per sancire la loro messa in gioco: la ricerca, l’analisi, l’esercizio e la prova. In mostra sei foto di ognuno che sono il punto di partenza del lavoro che faranno seguiti dal curatore mese per mese.

CREO si muove nella distanza tra la saldezza del risultato e la fragilità, la difficoltà con cui è pensato e inseguito” – scrive Federicapaola Capecchi curatrice della mostra – “Perché questa distanza, come insegna Adorno, <non è una zona di sicurezza, ma un campo di tensione.> I cinque fotografi non sono chiusi in ben recintate convinzioni o definizioni. Tutto al contrario tendono, tra riflessione e azione, a creare un proprio racconto ed una propria ricerca. Qui e per loro è la strada che conta, il processo e la relazione, non la mèta”.

Informazioni dettagliate QUI

La mostra inaugura parallelamente a “osservandoMI” di Claudio Manenti e alla mostra fotografica “Impressioni” di Giovanni Paolini.

Claudio Manenti e la sua visione di milano in mostra dal 29 novembre 2019


osservandoMI è il titolo della Mostra Fotografica di Caludio Manenti, a cura di Francesco Tadini, che inaugura venerdì 29 novembre 2019 alle ore 18:30.

Angoli noti, caratteristici ma anche scorci e visioni nascosti. Il racconto di una Milano che si trasforma in continuazione e che sa mantenere in equilibrio zone ancora a dimensione umana e zone iper edificate; la narrazione naturale e suggestiva di una metropoli viva, audace e ambiziosa.

Teatro, questa Milano, quasi, di fondali e luci … e qualche comparsa disposta in scena per una specie di prova tecnica. Come se il bello dovesse avvenire ancora. Come se l’indaffarata vitalità del grande spettacolo metropolitano fosse sospesa dietro le quinte, in attesa di un segnale del direttore del palcoscenico. […] La città che transita, che illumina, che produce, che corre è sospesa, in queste foto, in un tempo indefinito. L’immagine di copertina di questa pubblicazione – i due sovrappassi interrotti del quartiere Cascina Merlata, funzionali a Expo 2015 – è emblematica di questa epoché temporale: manca un collegamento. Il risultato di scelte passate non è, già, futuro. In mezzo ci siamo noi”. Francesco Tadini

Informazioni dettagliate QUI

La mostra inaugura parallelamente a “Impressioni” di Giovanni Paolini e alla mostra fotografica collettiva CREO con Laura Massimiliani, Emanuele Cortellezzi, Corrado Formenti, Fabio Bonfanti, Antonio Fumagalli.

Leonello bertolucci e federicapaola capecchi: fotografare la danza DAL 22 al 24 novembre 2019


La fotografia di danza e la fotografia di spettacolo tornano a Spazio Tadini Casa Museo che, fin dal 2013 ha visto nascere e svilupparsi questa idea di Federicapaola Capecchi.

Dal 22 al 24 novembre 2019 in una tre giorni full immersion un Laboratorio per fotografi consentirà di apprendere e approfondire molto della foto di scena e più specificamente delle foto di danza. Il laboratorio è strutturato attraverso teoria e pratica, consigli, confronti e sperimentazioni.

Con Leonello Bertolucci, specializzato sulla foto di spettacolo si svolge la parte teorica e di tecnica fotografica.

Con Federicapaola Capecchi, nella sua duplice veste sia di coreografa-danzatrice che di curatrice di fotografia, proveremo a non guardare dal di fuori il movimento ma a esservi dentro, fors’anche a danzarlo, per poter poi saperlo restituire onesto e vero, in una fotografia di racconto e di senso e non in una fotografia puramente estetica.

Il fotografo ospite (di volta in volta cambia) partecipa alle sessioni con danzatori e i fotografi del laboratorio apportando in fase pratica e di consiglio operativo non solo la sua personale esperienza nel campo ma anche e soprattutto la propria visione.

INFORMAZIONI DETTAGLIATE QUI

FOTO DI ALICE BELLATI