Archivi tag: Vanna Chiaron

Giuseppe Denti | Soldi d’artista


Giuseppe Denti Soldi d'artista
Giuseppe Denti Soldi d'artista

Molti si chiedono il perché di questa crisi mondiale e da chi è stata voluta (colpa). Non certamente dal popolo italico, che ha incoronato con libere elezioni, un ciarlatano irrispettoso delle leggi, che si è candidato solo per fare i propri interessi e per risolvere le illegalità escogitate per crearsi il suo impero che sbandiera in molte occasioni, ma da una potente nazione, gli Stati Uniti e dall’Europa che si è costituita in una Comunità senza darsi, volutamente, delle precise regole. Ho pensato di rappresentare questa convinzione in una mia moneta, mixando le due monete: il dollaro e l’Euro. E visto che abbiamo anche una parte di colpa in questa crisi, per averla sottovaluta o non capita, ho inserito anche l’Italia.

Giuseppe Denti Soldi d'artista
Giuseppe Denti Soldi d'artista

Giuseppe Denti Monete Commemorative Soldi d'artista
Giuseppe Denti Monete Commemorative Soldi d'artista

MONETE COMMEMORATIVE

In occasione del centocinquatesimo anniversario (celebrazione) dell’Unità d’Italia (1861-2011), ho pensato di realizzare in argilla delle monete commemorative dei personaggi che hanno contribuito a questo evento: Garibaldi, Anita, Vittorio Emanuele, Cavour, Mazzini, ecc.

BIOGRAFIA ESSENZIALE

Giuseppe DENTI Operatore Multimediale

Vive e lavora a Milano e Paullo

Partecipa a rassegne nazionali ed internazionali sino alla “Contestazione” (1968) che lo vede attore per un impegno sociale.

Nel 1971 dà vita da un collettivo “Gruppo Lavoro della Figurazione” (Baraldi/Denti/Lui) che realizzerà nella sua breve durata, delle pitture e giornali murali, e dei giornali vetrina.

Nel 1972 dà vita al mensile “Artelavoro” direttore Mario De Micheli.

Nel 1973 realizza in collettivo un suo progetto (Colomba per la Pace) per un incontro indetto dai Sindacati all’Arco della Pace di Milano (4 pannelli).

Nel 1976 partecipa alla mobilitazione per la conservazione del posto di lavoro all’Innocenti e altre fabbriche occupate eseguendo un pannello in piazza Duomo, di un lavoro progettato in collettivo.

Espone in piazza Mercanti una mostra-denuncia sui problemi ambientali “Ecologia ‘76” e realizza uno degli interventi programmati: “presenze nella città”.

Nel 1980 co-progetta (Denti G. e N.) un Centro Sociale per Motulesi.

Dà vita ad una rivista d’Arte in tiratura (200 esemplari): “Taccuino Apografo”.

Nel 1983 co-progetta (Denti G. e N.) una ristrutturazione di piazza Duomo e sue adiacenze.

Nel 1985 dà vita ad un Centro di Documentazione Xerografico:“Xeros Art”.

Nel 1988 con una donazione di opere xerografiche crea presso il Museo dell’Informazione di Senigallia l’archivio “Electroworks” di cui ne è responsabile.

Coordina una mostra di Copy Art (Fotocopia della Copy Art” a Palazzo Diamante di Ferrara e gestisce durante la mostra, un Laboratorio rivolto alle Scuole Medie..

Nel 1991 pubblica co-autore (Baraldi/Chiuchiolo/Denti) un volume sulla tendenza xerografica “Copy Art – la funzione creativa della fotocopiatrice” – Ulisse edizioni.

Nel 1992 partecipa al IV Congresso Internazionale di Estetica dei Media e della Comunicazione con un intervento sulla Copy Art: “l’Originalità della Copia” (ARTMEDIA IV / Salerno).

Nel 1997 inizia il ciclo “Rivisitazioni” di opere rinascimentali e una ricerca sul metodo geometrico-matematica (Baraldi/Denti).

Nel 2000 co-autore (Baraldi/Denti) edita il volume “Il segreto della Madonna di Senigallia” – lettura geometrico-matematica e interpretazione simbolica del testo visivo e inizia la stesura (Baraldi/Denti) del volume “Il Mistico Computo” – Immagini e supporto pittorico nel Rinascimento.

Dal 2001 Promuove e coordina tutta una serie di mostre: immigrazione, il giorno della memoria, arte & follia, pace, sedie d’artista, no muro / no wall, Milano ti amo & ti odio,, medaglie di terra, e partecipa a mostre varie.

Elia Secci | Soldi d’artista


Elia Secci Soldi d'artista
Elia Secci Soldi d'artista

La tematica affrontata in occasione di questa mostra “Soldi d’Artista”, è stato un pretesto per lavorare con la pittura, con la tensione al racconto, ottenuta con toni scuri, dove le immagini si determinano a più strati.

Gli elementi presenti sui dipinti spesso realizzati su carta o su tela, rimandano a condizioni drammaticamente vere. L’inquietudine diventa contenuto espressivo, in cui l’angoscia configura il problema dell’uomo con le sue incertezze e le sue passioni.

L’idea è quella di conferire alle immagini la tensione e l’impeto che agiscono nella nostra immaginazione.

Noi stessi siamo protagonisti del medesimo dissidio di quella lacerazione in cui si manifesta il dolore del nostro tempo.  Elia Secci

Elia Secci Soldi d'artista
Elia Secci Soldi d'artista

Elia Secci

Nato a Cagliari il 23 agosto 1973, diplomato al Liceo Artistico Statale di Cagliari nel 1999. Si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Brera al corso di pittura, con la votazione di 110 e lode su 110, in data 20/03/2009. Dal 2009 al 2011 ha svolto l’attività di tutor nella stessa Accademia presso la cattedra di xilografia. Ha lavorato come grafico e illustratore per alcune case editrici prima a Cagliari, presso la Mediagraf, poi a Milano per la casa editrice Bonella. A Cagliari ha tenuto corsi di pittura presso centri culturali. Talvolta collabora come costumista per spettacoli teatrali e film. Ha partecipato a numerose mostre collettive. Vive e lavora a Milano.

Mostre personali e collettive

  • 2001 Think Finance, Milano

  • 2001 Per Maria, Milano

  • 2002 Liceo Artistico “Foiso Fois” di Cagliari

  • 2006 Galleria Capital, Cagliari

  • 2008/2009 Oltre lo Sguardo, Pinacoteca Comunale, Sinnai, Ca

  • 2009 Omaggio alla donna, installazione alle Congreghe di Maddaloni, Na

  • 2009 Libreria Bocca, Milano

Patrizio Vellucci e Donato Matturro | Soldi d’artista


Patrizio Vellucci e Donato Matturro Soldi d'Artista
Patrizio Vellucci e Donato Matturro Soldi d'Artista

Descrizione dell’opera.

Moneta sonante, desiderio che trascende le categorie di valori modificando regole e principi, fino a trasformare la convivenza in una “repubblica della moneta”.

Operazione senza frutto: la moneta sonante può fornire una immagine, non una identità, così come l’immagine dell’opera (stampa computerizzata su specchio) che riflessa dalla superficie specchiante risulta incerta.

Cenni di biografia

Nato a Gaeta il 24/04/48 , laureato in ingegneria e con una carriera sviluppata in ambito manageriale. Fin dall’infanzia dedito, da autodidatta, al disegno ed alla pittura nell’ambito figurativo del ritratto e della natura morta, sviluppa una conoscenza della arte moderna e contemporanea durante gli studi alla Accademia di Brera negli anni 1982/1986. Allievo del Prof Beppe Devalle e del Prof Maurizio Bottarelli si diploma con 30 e Lode in Pittura e viene selezionato per la partecipazione al 1° Laboratorio –Giovani artisti Alla Galleria S. Fedele Di Milano. Prosegue la propria ricerca partecipando prevalentemente ad esposizioni collettive, saltuariamente fino all’abbandono della attività manageriale a favore della attività artistica che da pochi anni rappresenta la attività principale. Svolge la propria attività nello studio sito in Via Vallarsa 11 a Milano, città in cui risiede.

Antologia critica

Opera nel campo della pittura, della scultura, della fotografia. Consegue il diploma presso la Accademia di Brera nel 1986 con 30 e lode.

Sviluppata la conoscenza dell’arte contemporanea durante gli studi presso la Accademia, nel corso del prof. Beppe Devalle, avvia la propria ricerca nell’ambito della trasparenza del colore, creando profondità con la creazione di sovrapposizioni di colore in composizioni di natura astratta.

La ricerca si sviluppa oscillando tra l’ambito decorativo e lo studio della composizione.

In particolare l’approfondimento dello studio della composizione in relazione al formato e alla creazione equilibrata di immagini con evidenti tensione degli elementi compositivi, lentamente reintroduce la ricerca verso un referente figurativo quale il paesaggio.

La attuale produzione oscilla tra l’astratto puro ed il paesaggio, attraverso un segno non descrittivo.

La tecnica, di natura originale in quanto frutto della ricerca e delle scoperte evidenziatesi durante il lavoro, si avvale della casualità della reazione di un materiale vivo come la carta al processo di preparazione del supporto, con procedimento che alterna il lavoro sia sul fronte che sul retro dello stesso.

Il supporto incide così sia sul piano della composizione che sulla trasparenza del colore in maniera casuale e non controllabile determinando il punto di partenza dell’opera.

Lo sviluppa della ricerca artistica si è integrata con la produzione di opere di scultura prevalentemente in polpa di cartapesta e nel collage fotografico quale ampliamento della capacità di costruzione della immagine senza perdere l’elemento della casualità.

In particolare la cartapesta ha permesso di recuperare l’aspetto manuale, artigianale dell’opera e di mantenere vivo l’aspetto di sperimentazione e di integrazione di più materiali.

La ricerca è rivolta ad un ambito più figurativo ed ha per soggetto il corpo umano, sia in una dimensione rappresentativa arcaica e simbolica, sia più realista, sconfinando talvolta nella installazione.

Esposizioni recenti

2008

  • Maggio – Personale organizzata dal comune di Casarile (pittura e scultura)

  • Giugno – Collettiva Xlll concorso Comune di Osio Sotto (pittura)

  • Luglio/Settembre – XX Porticato Gaetano su invito – Pinacoteca Giovanni da Gaeta del comune di Gaeta (Targa di segnalazione per opere di scultura)

  • Settembre – Saturarte 2008 (opere pittura in catalogo)

  • Partecipazione al Concorso Premio Celeste (pittura)

  • Matrix: nuova astrazione in Italia 20/9 – 10/10 2008 (pittura) su invito

  • Miniart – Spazio Tadini di Milano dicembre 2008

2009

  • Arte e follia – Limbiate (Mi), Marzo- Aprile 2009

  • Il confine (Istallazione) – Bussero (Mi), Maggio 2009

  • III Biennale Genova, Giugno 2009, (Segnalato con Premio Autorità Portuale di Genova )

  • XXI Porticato Gaetano – Gaeta, Agosto/settembre 2009

  • Saturarte – Genova, Settembre 2009

  • Personale Galleria Le Arcate – Carona (ch), Ottobre 2009

  • Arte e riciclo – Gaeta (LT), Nov/Dic 2009

2010

  • Saturarte – Genova, Settembre 2010

  • XXII Porticato Gaetano – Gaeta, Agosto/settembre 2010

2011

  • Fiera Arte Genova 2011 – Genova, Aprile 2011

  • Palazzo delle Contesse, Giugno 2011

  • IV Biennale di Genova,Giugno 2011 – (Premio speciale all’artista)

– 150 anni di unità difficile – Pinacoteca Giovanni da Gaeta, Agosto 2011

(Premio “ Un’opera per Gaeta”)

– Emozioni per una libertà ri-trovata – La Casa delle culture del mondo, Ottobre 2011

– Soldi d’Artista – Galleria Spazio Tadini, Dicembre 2011