Danza: Presentazione del libro sul Festival Coreografia d’Arte, sabato 28 giugno 2014

coreografia-d-arte-copertina-libro
Coreografia d’Arte, Il Libro

Presentazione del libro sul Festival Coreografia d’Arte, l’evento di danza e arte realizzato da Spazio Tadini che ha visto in scena, in 4 anni, più di 38 spettacoli e 113 artisti.

Sabato 28 giugno 2014, dalle 19 alle 24, a Spazio Tadini, si tiene la presentazione del Libro Coreografia d’Arte – Festival di coreografia, arte e teatrodanza, nella forma di una grande festa dedicata a tutti coloro che, in queste prime 4 edizioni, vi hanno partecipato, lo hanno reso possibile, lo hanno documentato, e per tutti coloro che amano il teatro, la danza e l’arte. Una pubblicazione che documenta 4 anni di Festival: 38 spettacoli, 83 artisti tra pittori, scultori, fotografi, coreografi, musicisti, registi, e più di 30 tra danzatori e attori interpreti degli spettacoli. 

Nella serata, oltre alla presentazione del libro, si alterneranno diversi protagonisti delle quattro edizioni del Festival con contributi video, dal vivo, performance ed eventi a sorpresa.

Ad aprire la serata gli interventi di Federicapaola Capecchi, Francesco Tadini, Melina Scalise, Fortunato D’Amico, a seguire quelli di alcuni coreografi/registi del Festival, di giornalisti e scrittori.

La serata prosegue poi in una festa con performance live, musica e molto altro ancora; il dettaglio della serata verrà comunicato nelle prossime ore. Fin da ora è possibile prenotare copia del libro.

coreografia-d-arte-copertina-libro
Coreografia d’Arte, Il Libro

Coreografia d’Arte è un festival annuale, interdisciplinare e indisciplinato sullo spettacolo dal vivo, per la creazione di nuove idee e tendenze, che sceglie spazi “non tradizionali” di rappresentazione. È un festival dei linguaggi performativi. Ogni anno ricrea l’ambiente e l’atmosfera del laboratorio, dello studio/atelier, dove far incontrare e dialogare coreografo/regista e pittore, scultore, fotografo, danzatori/attori e opere d’arte, segno con segno, idea con idea. L’ambiziosa volontà, fin dalla prima edizione, è di creare non solo un festival ma soprattutto un laboratorio di creazione, incontro, lavoro, formazione, ricerca e scambio per gli artisti d’Italia e d’Europa.

coreografia-darte-2009-roberto-lun-su-claudio-onorato-15-150x100 plexi e carta
Coreografia d’Arte, I° edizione, 2009, Roberto Lun e Claudio Onorato

Coreografia D’Arte nasce dal successo dell’evento che ha visto incontrarsi e confrontarsi sulla scena una coreografa e una sua creazione, Federicapaola Capecchi con la coreografia Raft of Medusa e un’opera d’arte, La Medusa delle Periferie di Gabriele Poli, e dalla volontà di Federicapaola Capecchi e Francesco Tadini di trovare un modo peculiare di comunicare la danza e l’arte, attraverso lo scambio di processi creativi e la comunicazione concreta, diretta dei linguaggi artistici e delle forme. Anche per questo motivo, per la seconda edizione 2010, sono stati avviati una serie di contatti, finalizzati a partnership, anche con realtà non strettamente legate alla danza, ma ad altri settori di intervento culturale: librerie, art place, locali pubblici di intrattenimento (dove è stato realizzato il format “Attentati di Danza” per promuovere il Festival), associazioni di produzione e diffusione artistica, indipendenti, singoli e gruppi. Per perseguire una concreta e reale costruzione di network, reciproco scambio e supporto, con l’intento, nella cooperazione, di ridare potenza, e consona dignità e visibilità, ad unodei pochi linguaggi capaci di comunicare in modo immediato e universale, la danza.

Dark Room Marco de Meo_125x90- Progetto TrasAPPearence - Coreografia d'arte 2012
Progetto TrasAPPearence – Coreografia d’arte 2012

Spettacoli, incontri formativi e di progettazione, artisti ospiti e un’originale vetrina sul mondo dellacommistione e approfondimento delle nuove tendenze europee che incoronano la danza come linguaggio fondamentale e imprescindibile, e della coreografia soprattutto “made in Italy” che, troppo spesso, migra all’estero. L’edizione 2010, la II°, ampliava e sviluppava l’idea originale di unire la Coreografia, la creazione teatrale e le Opere d’Arte; l’edizione 2012, la III°, la sviluppava e articolava ulteriormente anche attraversouna serie di laboratori tra artisti – momenti formativi e di ricerca che hanno unito coreografi, registi, danzatori, attori, musicisti, pittori, scultori e fotografi – e attraverso un nucleo tematico Spazio, corpo e potere; questa edizione 2013, la IV°, ha introdotto tre nuove sezioni – Omaggio ai grandi maestri, Omaggio artisti contemporanei, Ospite d’Onore.

Coreografia d'Arte 2012, OpificioTrame, Federicapaola Capecchi, Francesca Magro
Coreografia d’Arte 2012, Federicapaola Capecchi, Francesca Magro

Vuole coinvolgere il maggior numero di ambiti e di persone per sfatare la credenza che la danza, il teatro e l’arte siano per i soliti luoghi e il solito pubblico. Gli ideatori di Coreografia D’Arte sono Francesco Tadini, regista, cofondatore di Spazio Tadini e ideatore di Milanoartexpo e Federicapaola Capecchi, coreografa, che nel 2008 ha debuttato all’interno del 6° Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia, socia di Spazio Tadini con il quale persegue un lavoro di ricerca, qualità, accessibilità e valorizzazione della danza, del teatro, dello spettacolo dal vivo. Il Festival si svolge ed è nato a Spazio Tadini crocevia di artisti, fucina di idee e progetti per l’arte e la cultura, laboratorio vitale e propositivo soprattutto verso i giovani, così come lo era Emilio Tadini per il cui amore per la cultura, l’arte, i giovani e le avanguardie questo Spazio è omaggio permanente, per volontà di Francesco Tadini e Melina Scalise, fondatori e anime di questo luogo. Luogo naturale per Coreografia d’Arte che non cerca un palcoscenico tradizionale ma la vicinanza di una serata da trascorrere senza formalità, che disegna i corpi degli interpreti come un pittore la tela, plasma i movimenti nello spazio come uno scultore la materia, che trae forza dall’energia di uno spazio animato da quadri, libri e opere d’arte.

Informazioni e prenotazioni: +39 02 26 82 97 49 – www.spaziotadini.wordpress.com

 

Informazioni per la stampa:

Federicapaola Capecchi +39 347 71 34 066, federicapaola@spaziotadini.it

Melina Scalise + 39 366 45 84 532, ms@spaziotadini.it

Milano 21 giugno 2014