Giornata Mondiale della danza a Milano a Spazio Tadini con la gradita presenza di Anna Maria Prina che ha letto il messaggio alla danza il 29 aprile

Una tre giorni intensa di lavoro, danza e tante emozioni e progetti da condividere per rilanciare la cultura della danza e, più in generale, stimolare una nuova crescita culturale di cui il Paese ha tanto bisogno.

In un momento di grande difficoltà per il settore artistico, Spazio Tadini ha deciso di investire tre giorni intensi di lavoro per promuovere la danza dando al pubblico la possibilità di partecipare con una libera offerta. Una scelta non facile anche per le compagnie e i giovani coreografi che hanno puntato soprattutto al fine di costruire un terreno comune di crescita per riportare al centro dell’attenzione sociale il valore dell’arte.

Il riconoscimento a questo lavoro ha dato i suoi frutti per lo straordinario entusiasmo e desiderio di partecipazione che ha visto, tra noi, per tutti e tre i giorni Paola Banone e il suo staff, a cui si è aggiunta la straordinaria presenza a sorpresa di Anna Maria Prina, per più di 30 anni direttrice della scuola di Ballo del Teatro alla Scala, che ha scelto di leggere il messaggio alla danza 2013, proprio a Spazio Tadini.

Un onore averla tra il pubblico, un piacere sentire da lei stessa l’incoraggiamento a lavorare per creare circuiti che possano dare sviluppo al settore artistico e culturale.

Un grazie da parte di tutti i soci per la partecipazione dimostrata.

I soci fondatori di Spazio Tadini, Francesco Tadini e Melina Scalise, e la socia coreografa Federicapaola Capecchi.

Un pensiero su “Giornata Mondiale della danza a Milano a Spazio Tadini con la gradita presenza di Anna Maria Prina che ha letto il messaggio alla danza il 29 aprile”

I commenti sono chiusi.