Cyclopride Milano: Io e la mia bicicletta- Spazio Tadini ti fotografa con la tua bici domenica 11 maggio 2014

L’iniziativa si svolge in occasione del Cyclopride Day Milano 11 maggio 2014 (vedi il programma).

Dopo la pedalata attorno ai bastioni per 16 chilometri, dalle ore 14.30 alle 18, chi vuole può presentarsi presso l’associazione Spazio Tadini con la propria bici in via Niccolò Jommelli 24 per farsi fotografare dagli studenti dell’Istituto Italiano di fotografia. Tutte le immagini saranno poi pubblicate su http://www.milanoartexpo.com e diventeranno parte di un progetto documentativo sui cambiamenti di costume.

L’uso della bici non solo per sport, ma anche per muoversi in città è sempre più diffuso e appartiene ad un nuovo modo di vivere la città che tiene conto sia dell’attenzione verso l’ambiente sia del bisogno di migliorare la qualità della vita cittadina e del proprio benessere.

Il Cyclopride Day ( www.cyclopride.it ) nasce per promuovere, insieme alla bicicletta, tutti i valori di cui è diventata simbolo. Spazio Tadini, associazione culturale, fondata da Francesco Tadini e Melina Scalise, si fa interprete di questa nuova cultura della mobilità e di queste nuove filosofie di vita ritraendo dei ciclisti di oggi attraverso gli scatti fotografici degli allievi dell’Istituto Italiano di Fotografia. Tutti coloro che aderiscono al Cyclopride e, non solo, possono farsi ritrarre con il loro mezzo a Spazio Tadini dalle 14.30 alle 18. Per l’occasione l’Istituto Italiano di Fotografia allestirà presso il salone dell’associazione un set fotografico. L’iniziativa è totalmente gratuita. Le immagini realizzate saranno tutte raccolte e, in prima battuta, diffuse sul blog d’informazione di Spazio Tadini: www.milanoartexpo.com.

Con l’occasione sarà possibile visitare anche le mostre in corso presso Spazio Tadini tra cui due di fotografia abbinate al Photofestival: Teun Hocks con Cosmic Surroundings e “Declinazioni Naturali” di opere di Dino Silingardi, Salvo Sportato e Paolo Marcolongo e una di pittura di Paolo Valle, Nel segno di Valle, e una di scultura di Io, Robot di Andrea Locci.

Spazio Tadini: casa Museo e associazione culturale fondata nel 2008 da Francesco Tadini e Melina Scalise, in omaggio a Emilio Tadini. Qui c’era il suo atelier e oggi è uno dei luoghi culturali tra i più attivi di Milano con mostre, presentazioni editoriali, concerti, spettacoli di danza e teatro. Dal 2012 ha aperto un suo organo di informazione sull’arte e la cultura. http://www.spaziotadini.it

Istituto Italiano di Fotografia: (IIF), da 20 anni presente nel panorama della formazione professionale, è una scuola multifunzionale, uno spazio innovativo e sperimentale in cui la fotografia è vissuta come un linguaggio espressivo, con stile e innovazione. Istituto Italiano di Fotografia è una scuola capace di trasferire ai propri studenti la sensibilità e le tecniche necessarie per sviluppare un proprio stile personale in grado di catturare la realtà e veicolarne i significati www.istitutoitalianodifotografia.it

logo istituto italiano di fotografia
logo istituto italiano di fotografia