Jazz Milano: poL0 Cam Jazz a Spazio Tadini, giovedì 18 dicembre 2014 ore 21

18 DICEMBRE SPAZIO TADINIrid
poL0 – Back Home
Cam Jazz
Foto Andrea Boccalini

Grande jazz a Spazio Tadini il 18 dicembre 2014: la data milanese del tour 2014 del quartetto poL0: Paolo Porta (sax),Valerio De Paola (chitarra ed elettronica), Andrea Lombardini (basso) e Michele Salgarello (batteria), con il nuovo Back Home con CamJazz.

(COMUNICATO STAMPA Novembre/2014) 

Se non hai testa, si dice, usa il cuore. E se li hai tutti e due? Beh, potresti fare come fa poL0, declinando emozioni con la perizia di uno scienziato sentimentale.” (Giornale di Brescia)

It is rare for a jazz quartet to contain equally formidable composers. Only jazz musicians deal in such selfless emotional truth in the moment and America’s art form now belongs to the world. poL0, a real band from Italy, plays jazz without borders.(Thomas Conrad) 

Il debutto su CamJazz per il secondo disco del quartetto composto da Paolo Porta (sax), Valerio De Paola (chitarra ed elettronica), Andrea Lombardini (basso) e Michele Salgarello (batteria) non è casuale, e arriva dopo due anni intensi di soddisfazioni e riconoscimenti soprattutto per l’idea su cui poggia l’intero progetto: Quattro forti personalità che in armonia investono le loro energie in un laboratorio musicale contemporaneo e multi-direzionale, cercando di cogliere segni di natura diversa da integrare nel materiale che viene composto. il focus è sul processo stesso e sull’istante in cui esso avviene, cercando di armonizzare energie diverse in una voce sola: questo è l’obbiettivo di “poL0”.

 

Conciliare quattro personalità distinte è un lavoro complesso e affascinante ed è in definitiva la forza di un gruppo. Radicati nella tradizione jazz ma decisamente rivolti al futuro, (con l’occhio, ma soprattutto l’orecchio, volti a “sentire” e tradurre le vibrazioni di questi tempi) lo spettro sonoro di “poL0” è una miscela di suoni acustici-elettrici-elettronici che offre una vasta gamma di possibilità dinamiche ed espressive da esplorare. E’ la volontà di arrivare all’essenza di un’idea e di darne conto a chi ascolta, nella maniera più intensa, efficace e sintetica possibile. In questo senso, una costante tensione all’equilibrio e coerenza tra materiale composto e spazio improvvisativo, in modo che siano complementari e funzionali a ci che i brani vogliono esprimere. Anche attingendo a piene mani da influenze indie-rock, pop e post-punk se necessario, perché la sintesi non conosce confini. Da qui il senso del nome del gruppo, che pu anche essere letto come un acronimo che dice molto, se non tutto: poL0 – poly.oriented.Language.0rbits poL0 nel tempo si è guadagnato uno status di prestigio nel circuito del jazz emergente italiano, grazie ad una intensa attività live dovuta anche all’inserimento del progetto nel roster del management di Antonello Vitale, uno dei più importanti booking agent italiani, da anni al fianco di icone del jazz quali Pat Metheny, Chick Corea, Wynton Marsalis, Hiromi, Christian McBride e decine di altri.

Back-home-poL0
poL0 – Back Home
Cam Jazz
Foto Andrea Boccalini

I componenti del gruppo:

Paolo Porta:

sassofonista e compositore. si avvicina al sassofono a 14 anni, in seguito studia con George Garzone e Steve Grossman. É tra le voci più interessanti della scena italiana del jazz contemporaneo. Ha vinto importanti premi e riconoscimenti italiani ed internazionali: “S.i.a.e. Awards for best composition” al Grand Prix Du Jazz 1992, Berklee College of Music scholarship nel 1990/91, miglior gruppo al “Summertime In Jazz” contest 1994, CEE scholarship per OFP project (big band guidata da Kenny Wheeler, George Russell e altri), miglior gruppo al “Barga Jazz” contest 2000. Si è esibito in club e festival in Europa , Usa, Medio Oriente, Brasile, collaborando tra gli altri con Antonio Fara , Stefano Battaglia, Furio Di Castri, Rachel Gould, Steve Grossman, Carla Bley, Steve Swallow, Flavio Boltro, Steve Coleman, Salvatore Bonafede, Maria Pia De Vito, Antonello Salis, Paolo Fresu, Nguyen Lè, Roberto Gatto, Jon Balke, Karim Ziad, Danilo Rea, Jimmy Weinstein, William Parker. Ha all’attivo due cd a proprio nome e come sideman ha partecipato all’incisione di decine di album.

Valerio De Paola:

Durante gli studi classici al conservatorio di Bolzano (contrabbasso, pianoforte, percussioni), comincia da autodidatta lo studio della chitarra. Questo lo porta a conoscere il jazz e quindi ai seminari del Berklee College di Boston a Perugia. Da giovanissimo comincia ad interessarsi alla computer music, dall’Atari al Pc ad Apple con tutti i software musicali più famosi, Cubase, Logic, ProTools e Ableton Live; fino ai linguaggi di programmazione più legati alla musica elettronica come Csound e Max/MSP, ponendolo attualmente come uno dei più intraprendenti sperimentatori delle possibilità espresse dall’utilizzo dell’elettronica in ambito improvvisativo. Le prime esperienze come arrangiatore e compositore cominciano dal suo rapporto stretto con il mondo della danza (studia e insegna danza per anni): è lì che cominciano i primi arrangiamenti e montaggi. Compone, arrangia e programma, infatti, le musiche per gli esami di stato della scuola di danza ”Epse Danse” di Montpellier (Francia), per la compagnia londinese “Oblik Dance Company”. Nel 2007 incide il suo primo lavoro da leader nel disco “Capsicum Tree”. È attualmente iscritto al conservatorio Bonporti di Trento nel corso di musica elettronica.

Andrea Lombardini:

Andrea Lombardini è uno dei più originali bassisti elettrici europei. Esordisce poco più che ventenne con i randomania, insieme a Gianluca Petrella, Roberto Cecchetto e U.T.Gandhi, la band riceve ottimi consensi e registra due dischi. Il suo progetto da leader, ALT (Andrea Lombardini Trio), col quale vince il concorso di Baronissi Jazz nel 2002 e registra un disco l’anno seguente, è una band a formazione variabile incentrata sulle proprie angolari composizioni. Nel 2004 vince il concorso internazionale per bassisti Euro Bass Day. Due anni dopo registra in USA ALT88, con Bob Gullotti, batterista e fondatore dei Fringe, e il nuovo talento internazionale del pianoforte Leo Genovese. Dal 2008 compone e arrangia per il quintetto BROKEN BAND con Fulvio Sigurtà, Francesco Bigoni, Federico Casagrande e Marcos Cavalerio. Nel 2010 fonda THE PLUG, trio acustico-elettrico con Giovanni Giorgi e Gianluca Petrella. Suona nel trio europeo di Steve Cardenas prima e Kelvin Sholar poi, sempre insieme a Tommaso Cappellato. Nel 2013 esce per la Cam Records il disco SPL di Fulvio Sigurtà insieme ad Alessandro Paternesi. Lo stesso anno vede la luce il progetto THE FRAMERS, scritto a quattro mani con Phil Mer in cui suonano Jason Lindner, Fulvio Sigurtà, Francesco Bearzatti e altri ospiti. Musicista richiesto anche in ambito extrajazzistico collabora con Annalisa Scarrone (della quale è anche direttore musicale), Erica Mou, Chiara Canzian, Chris Costa, Mario Biondi, Malika Ayane, Yah Supreme.

Michele Salgarello:

Nato a Milano nel 1977, Michele “Miki” Salgarello è uno dei più completi batteristi sulla scena jazz contemporanea italiana. Attualmente vive tra Roma e Milano. Le sue collaborazioni sono numerose e la sua discografia è nutrita ed eterogenea, con importanti i riconoscimenti nei referendum di settore sia in Italia che all’estero. Nel 2013 è stato votato tra i 10 migliori batteristi italiani nei referendum “JAZZIT AWARDS” della rivista Jazzit. Collaborazioni principali: Ralph Alessi, Xavier Davis, Drew Gress, Avishai Cohen (trumpet), Chihiro Yamanaka, Joe Fonda, Eddie Henderson, Rick Margitza, Jesper Bodilsen, Cleveland Watkiss, Gileno Santana, Matt Renzi Heiyn Van De Geyn, Paula Morelenbaum, Tim Berne, Don Friedman, Tore Johansen, Antonio Fara , Stefano Battaglia, Franco Cerri, Emanuele Cisi, Roberto Cecchetto, Francesco Bearzatti, Fabrizio Bosso, Rosario Giuliani, Franco Ambrosetti, Furio Di Castri, Tino Tracanna, Francesco Cafiso, Max Ionata, Andrea Pozza, Marco Tamburini, Carlo Morena, Giovanni Falzone, Antonio Zambrini, Luca Aquino, Fulvio Sigurtà e altri.

GIOVEDI’ 18 DICEMBRE ore 21 @ SPAZIO TADINI

Informazioni e prenotazioni: +39 02 26 82 97 49; federicapaola@spaziotadini.it

http://www.spaziotadini.it

http://www.spaziotadini.wordpress.com

 

poL0 – Back Home 

www.thisispolo.it

MANAGEMENT & BOOKING: www.antonellovitale.it/progetti/pol0/

UFFICIO STAMPA: Gianpietro Giachery: 338 3288620 gianpietro.giachery@gmail.com

UNA GRANDE SQUADRA PER UN GRANDE JAZZ. A GREAT TEAM MAKING GREAT JAZZ. www.CamJazz.cominfo@camjazz.com