Archivi categoria: mostre fotografiche

Mostre fotografiche a Milano: L’ALCHIMISTA di Franco Donaggio a Spazio Tadini dal 15 al 30 maggio- Photofestival


 

Inagurazione il 15 maggio alle ore 18.30 Spazio Tadini, via Niccolò Jommelli, 24 (mappa)

Una mostra di più di 30 opere che indicano un percorso significativo dell’attività artistica di Franco Donaggio. L’artista, dopo aver sviluppato una personalissima poetica piegando la fotografia agli intenti di una sua ricerca di gusto surreale e metafisico, si muove con acume all’interno di un universo analogico e virtuale, creando raffinate immagini in bianco e nero e a colori dotate di straordinaria pulizia formale. La mostra è frutto della collaborazione tra Sabrina Raffaghello e lo Spazio Tadini.

L’esposizione L’Alchimista ci introduce nei mondi virtuali dell’artista attraverso quattro significativi capitoli della sua opera: Metaritratti, Station, Prima del giorno, fino al più recente Gli Spazi di Morfeo. “Lavori che utilizzano linguistiche diverse tra loro – commenta Paola Riccardi – tutte riconducibili alle concettualizzazioni e alle sperimentazioni dei grandi movimenti artistici del ‘900, dalla pittura metafisica al cubismo, dal dadaismo al surrealismo”. Continua a leggere Mostre fotografiche a Milano: L’ALCHIMISTA di Franco Donaggio a Spazio Tadini dal 15 al 30 maggio- Photofestival

Photofestival Milano: “Declinazioni naturali” in mostra Paolo Marcolongo – Dino Silingardi – Salvo Sportato a cura di Roberto Mutti a Spazio Tadini


logo-Photofestival-widget

23 aprile – 12 maggio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Inaugurazione 23 aprile ore 18.30

a cura di Roberto Mutti

La natura è il vero soggetto di questa mostra dove tre autori si confrontano proponendo immagini di una rara suggestione. Paolo Marcolongo in “Natura naturans” indaga su soggetti solo apparentemente umili come le foglie per trasformarli, grazie a tecniche rare e insolite,in elementi di sorprendente bellezza. Dino Silingardi si sofferma, invece , sui fiori e lo fa producendo stampe al carbone e al platino che impreziosiscono la sua ricerca dove calle, girasoli, papaveri trasmettono un senso di grande eleganza. Salvo Sportato ci accompagna, infine, in un viaggio nel profondo delle miniere di zolfo siciliane producendo fotografie che ritrasmettono vita a luoghi che l’abbandono ha reso paradossalmente più vicini alla natura. Continua a leggere Photofestival Milano: “Declinazioni naturali” in mostra Paolo Marcolongo – Dino Silingardi – Salvo Sportato a cura di Roberto Mutti a Spazio Tadini

Teun Hocks il fotografo olandese per la prima volta a Milano a Spazio Tadini durante il Photofestival


Presentano

per

logo photofestival

TEUN HOCKS

Cosmic Surrounding

inaugurazione mercoledì 23 aprile ore 18.30

in mostra dal 23 aprile al 12 maggio 2014

orari di apertura da martedì a sabato dalle 15.30 alle 19.00

Durante la mostra saranno disponibili una presentazione del lavoro dell’artista a cura di Paola Riccardi e il catalogo edito dalla Galleria Paci contemporary di Brescia con un testo a cura di Gigliola Foschi

 “..qualcosa che è evidentemente una fotografia,

evidentemente una pittura,

ma sembra pure il fotogramma del film di una scena teatrale.”

Gigliola Foschi Continua a leggere Teun Hocks il fotografo olandese per la prima volta a Milano a Spazio Tadini durante il Photofestival

Diritti Umani: EVROS porta orientale d’Europa, martedì 11 marzo


per i diritti umani, Evros, Spazio TadiniL’Associazione per i Diritti Umani si presenta attraverso il suo primo evento rivolto in particolare agli alunni della 3° media dal titolo EVROS, porta orientale d’Europa. Un muro contro l’immigrazione

Spazio Tadini, martedì 11 marzo 2014, dalle ore 9.00.

L’evento è un incontro rivolto agli studenti, i futuri cittadini, per sensibilizzarli alla tutela del diritto alla vita che deve essere il diritto di base di tutti.

Vedrà la partecipazione di Mauro Prandelli, fotografo e ideatore di “EVROS – Porta orientale d’Europa. Un muro contro l’immigrazione”,  di cui alcune immagini saranno esposte e proiettate negli spazi messi a disposizione da Spazio Tadini. Continua a leggere Diritti Umani: EVROS porta orientale d’Europa, martedì 11 marzo

Mostre fotografiche Milano: Marco Maria Zanin IL SUONO DEI LUOGHI a cura di Fortunato D’Amico


Vernice 15 gennaio 2014 ore 18

Preview : 14 gennaio 2014 ore 18

Spazio Tadini, Via Niccolò Jommelli 24

Lo Spazio Tadini ospita dal 14 al 28 gennaio 2014 la mostra fotografica “Il suono dei luoghi” di Marco Maria Zanin, curata da Fortunato D’Amico. L’esposizione documenta le due tappe del viaggio intrapreso da questo giovane fotografo a partire dalla sua terra, il Veneto.

E’ il racconto di due luoghi dell’anima, di un’intima ispirazione che dai brumosi fondi agricoli vicino a casa lo porta sino a San Paolo del Brasile, città costruita al di là dell’oceano Atlantico e cuore culturale dell’America Latina. Il Cammino di Santiago, intermezzo tra queste due mete, è un elemento di connessione profondo tra momenti e siti geografici solo apparentemente distanti. Continua a leggere Mostre fotografiche Milano: Marco Maria Zanin IL SUONO DEI LUOGHI a cura di Fortunato D’Amico

Fotografia e danza in mostra durante Coreografia D’arte 2013 con Lorenza Daverio


LORENZA DAVERIO
mostra fotografica
a cura di Fortunato D’Amico

mostre-milano-pocket-exhibit
30 novembre – 21 dicembre 2013


In occasione della 4a edizione del Festival COREOGRAFIA D’ARTE 2013 allo Spazio Tadini di Milano, Lorenza Daverio espone fotografie realizzate tra il 2008 e il 2012 sulle scene di spettacoli teatrali come Shock di Forte/Schiavoni – Nebbia, Cirque Eloize – Metamorphose, Ballet National de Marseille – Anna Karenina, Eifman Ballet Theatre di San Pietroburgo – I La Galigo, Bob Wilson. Continua a leggere Fotografia e danza in mostra durante Coreografia D’arte 2013 con Lorenza Daverio

Promessi Sposi: Spazio Tadini (Milano) il 19 settembre inaugura una mostra fotografica degli allievi dell’istituto di fotografia (IIF) a cura di Roberto Mutti: Premiato studio Promessi Sposi


A settembre riprende l’attività scolastica e, ancora oggi, gli studenti italiani, si troveranno, prima o poi, alle prese con il romanzo di Alessandro Manzoni, “I promessi sposi”. Un testo che racconta un’epoca in cui possiamo ritrovare le radici della nostra cultura familiare, sociale e religiosa. A distanza di 140 anni dalla morte di Manzoni (1785-1873), il critico e insegnante presso l’Istituto Italiano di Fotografia Roberto Mutti, ha chiesto ai suoi studenti di cimentarsi con l’interpretazione del romanzo manzoniano in chiave contemporanea.

“Un lavoro non così semplice per gli studenti – afferma Mutti – perchè il testo de I promessi sposi, ricorda a tutti il lavoro scolastico e ciò che ne consegue, ma anche perchè il suo mondo di relazioni è ormai molto lontano rispetto alla società di oggi. Pertanto i ragazzi mi hanno espresso non poche difficoltà e resistenze. Dal lavoro insieme credo che siano stati prodotti una serie di scatti e ritratti interessanti”.

Tutti i lavori fotografici saranno esposti all’associazione culturale Spazio Tadini di Milano, in via Jommelli, 24 (visite da martedì a sabato dalle 15.30 alle 19). La mostra inaugurerà il 19 settmbre alle ore 18 alla presenza del preside della scuola Maurizio Cavalli, degli studenti e degli insegnanti dell’istituto.

Spazio Tadini invita tutte le scolaresche milanesi a visitare la mostra fino al 5 ottobre (sabato 5 ottobre sarà aperta in relazione alla Giornata del Contemporaneo dell’Amaci) .

TESTO CRITICO DI ROBERTO MUTTI
“Il confronto fra scrittura e fotografia è sempre produttivo e ricco di sorprese perché questi sono due linguaggi solo apparentemente lontani come dimostrano i tanti scrittori (Luigi Capuana, Giovanni Verga, Lewis Carroll, August Strindberg, Jack London, Èmile Zola, per non citali tutti) che alla fotografia si sono dedicati con passione e risultati pregevoli. Alcuni studenti dell’Istituto Italiano di Fotografia, a ideale conclusione del loro percorso di studi, si sono dunque misurati con un testo come “I Promessi Sposi” che ha la singolare caratteristica di essere apparentemente conosciuto da tutti perché la sua lettura è imposta dall’ordinamento scolastico ma, proprio per questa ragione, raramente approfondito con sguardo originale. Come oggi un giovane guarda al mondo descritto da Manzoni, che analogie si trovano con quello in cui viviamo, chi potrebbero essere oggi i Bravi, di quali efferatezze si macchierebbero i potenti, a
quali valori si appellerebbero una Lucia e un Renzo contemporanei? Il seminario si è articolato durante tutto l’anno scolastico per consentire una riflessione critica che per un verso incoraggiasse i singoli a trovare la strada dell’interpretazione personale e per l’altro fosse frutto di un lavoro collettivo fatto di reciproche osservazioni. Lasciati liberi di esprimersi ma contemporaneamente
indirizzati a un metodo di lavoro serio e rigoroso, gli studenti hanno realizzato ricerche che risentono delle loro inclinazioni e preferenze. Così “Premiato Studio Promessi Sposi” – questo è il titolo della loro mostra collettiva accompagnata
dall’omonimo catalogo – accosta still-life e ritratti, paesaggi e fotografie che sembrano create per il mondo della moda, visioni delicate e immagini provocatorie che rivelano come il romanzo possa essere rivisitato alla luce del presente.”

Per ulteriori informazioni:
Istituto Italiano di Fotografia Tel + 39 02 58105598 press@iifmilano.com

Video delle mostre di Spazio Tadini: IL CORPO SVELATO E TRACCIATI MILANESI


Sul canale Youtube di Spazio Tadini sono stati pubblicati i video delle due mostre Il corpo Svelato e Tracciati Milanesi di Renzo Ferrari.