Archivi categoria: mostre fotografiche

Claudio Manenti e la sua visione di milano in mostra dal 29 novembre 2019


osservandoMI è il titolo della Mostra Fotografica di Caludio Manenti, a cura di Francesco Tadini, che inaugura venerdì 29 novembre 2019 alle ore 18:30.

Angoli noti, caratteristici ma anche scorci e visioni nascosti. Il racconto di una Milano che si trasforma in continuazione e che sa mantenere in equilibrio zone ancora a dimensione umana e zone iper edificate; la narrazione naturale e suggestiva di una metropoli viva, audace e ambiziosa.

Teatro, questa Milano, quasi, di fondali e luci … e qualche comparsa disposta in scena per una specie di prova tecnica. Come se il bello dovesse avvenire ancora. Come se l’indaffarata vitalità del grande spettacolo metropolitano fosse sospesa dietro le quinte, in attesa di un segnale del direttore del palcoscenico. […] La città che transita, che illumina, che produce, che corre è sospesa, in queste foto, in un tempo indefinito. L’immagine di copertina di questa pubblicazione – i due sovrappassi interrotti del quartiere Cascina Merlata, funzionali a Expo 2015 – è emblematica di questa epoché temporale: manca un collegamento. Il risultato di scelte passate non è, già, futuro. In mezzo ci siamo noi”. Francesco Tadini

Informazioni dettagliate QUI

La mostra inaugura parallelamente a “Impressioni” di Giovanni Paolini e alla mostra fotografica collettiva CREO con Laura Massimiliani, Emanuele Cortellezzi, Corrado Formenti, Fabio Bonfanti, Antonio Fumagalli.

Mostra fotografica di giovanni paolini


Venerdì 29 novembre 2019 alle ore 18:30 inaugura la Mostra Fotografica di Giovanni Paolini “Impressioni” a cura di Francesco Tadini e Federicapaola Capecchi.

Settantaquattro fotografie, colore e bianco e nero, che attraversano i racconti e gli elementi caratteristici del fotografare di Giovanni Paolini: colori forti, puri, accesi in un messaggio e una narrazione che supera la dimensione figurativa reale; un bianco e nero in cui i personaggi muti e senza volto si fanno cantastorie, in modo accurato, del misterioso teatro della vita. Le fotografie di Giovanni Paolini sono esposte in quello che era lo studio di Emilio Tadini e la mostra rimarrà aperta fino al 18 gennaio 2020.

Informazioni dettagliate QUI

La mostra inaugura parallelamente a “osservandoMI” di Claudio Manenti e alla mostra fotografica collettiva CREO con Laura Massimiliani, Emanuele Cortellezzi, Corrado Formenti, Fabio Bonfanti, Antonio Fumagalli.

Finissage mostra fotografica “va tutto bene” domenica 2 giugno 2019


Domenica 2 giugno 2019, alle ore 19, @Spazio Tadini Casa Museo Incontro con l’Autore.

Federicapaola Capecchi, curatrice della Mostra “Va Tutto bene” presenta Andrea Simeone fotografo autore dei sei reportage in mostra.

campo ASHTI di Displaced, nei pressi di Arbat, Kurdistan iracheno, Foto Andrea Simeone

E insieme conducono l’incontro RIFUGIATI E RIFUGIANTI”.

Prendendo spunto dal racconto dell’Alto Commissario per i Rifugiati, Filippo Grandi, racconteremo qualche storia dei campi profughi di Arbat. Ci faremo aiutare da qualche video girato in Iraq e in Bangladesh, e guarderemo insieme qualche altra fotografia delle storie esposte in mostra.

Le difficoltà della gente comune, le differenze pratiche fra essere Sfollati o Rifugiati.

Un finissage all’insegna dell’approfondimento, fil rouge della mostra.

Per tutta la giornata di Domenica 2 giugno 2019, dalle 15:30, sarà allestito a Spazio Tadini Casa Museo uno  Speaker’s Corner – format che Federicapaola Capecchi realizzò nel 2011 in occasione della Presentazione della Carta Mondiale dei Migranti -. Ispirato ovviamente all’angolo di Hyde Park a Londra luogo di discorsi e dibattiti pubblici, vuole riprodurre e attuare l’esempio del concetto di libertà di espressione e di opinione. Qualsiasi persona potrà presentarsi senza essere annunciata e parlare. L’invito ad aderire a questo spazio di dialogo e comunicazione è rivolto davvero a tutti, dagli immigrati, ai rifugiati, ai cittadini milanesi, a chiunque si senta profugo di qualcosa o in qualche modo. Ogni singolo discorso, previa autorizzazione, verrà registrato e poi sbobinato e riportato sul network – sia di Spazio Tadini che di Andrea Simeone- relativo alla Mostra.

Tutto questo, in linea e inserito nella splendida cornice della Mostra “Profughi” di Emilio Tadini a cura di Francesco Tadini e Melina Scalise, sarà occasione anche per vedere i grandi trittici del ciclo Profughi di Emilio Tadini guidati dalle parole di Melina Scalise che vi porterà per mano nella poetica di Emilio Tadini.

Vi aspettiamo, sarà un finissage diverso. Cercando di andare, concretamente, oltre le parole che dividono per trovarne altre, nuove, che uniscano.

VA TUTTO BENE Finissage

DOMENICA 2 GIUGNO 2019 ore 19

Spazio Tadini Casa Museo

Via Niccolò Jommelli 24, 20131 Milano

Informazioni – federicapaola@spaziotadini.it