Casa delle culture del mondo: Aftab Ahmed Butt in mostra dal 10 ottobre al 1 novembre: Spazio Tadini segnala

Paesaggi sognati

dipinti di Aftab Ahmed Butt

La Casa delle culture del mondo, Via Giulio Natta 11, Milano (M1 Lampugnano)

visite: dal 10 ottobre al 1° novembre 2014

orari: martedì-venerdì ore 10-18.30, sabato ore 14-20, lunedì e domenica chiuso

visite e ingressi gratuiti su appuntamento:

tel. 02 3349.6854 – culturedelmondo@provincia.milano.it

promosso da Provincia di Milano/Assessorato alla Cultura

 

Alla Casa delle culture del mondo della Provincia di Milano venti dipinti a olio su tela o velluto di Aftab Ahmed Butt, artista di origine pakistane, ma da molti anni residente in Italia e dal 2004 a Milano.

Da circa quindici anni, Butt dipinge servendosi di una tecnica pittorica da lui definita circle art: le sue tele si compongono di cerchi e quadrati concentrici colorati, che ricordano i pixel delle immagini digitali, attraverso i quali scompone e ricompone figure che viste da lontano appaiono minuziosamente realistiche. La forza del colore, che si accompagna a un’eleganza decorativa che ricorda i motivi tipici dell’Art Nouveau, è il carattere preponderante nei suoi lavori e prende il sopravvento su tutto il resto. Il legame con la terra di provenienza è evidente nelle sue tele, che  risultano frutto di una compenetrazione tra stili e culture differenti: la tradizione artistica musulmana, profondamente intrisa di dettagli ed elementi decorativi sapientemente cuciti insieme,  e la tecnica molto precisa, che ricorda quella dei pittori puntinisti e divisionisti, che accostavano i colori senza però mischiarli.

I paesaggi sognati di Aftab Ahmed Butt conducono l’osservatore in una dimensione caratterizzata da atmosfere oniriche e tocchi cromatici in grado di donare alle tele un forte impatto emotivo; le figure luminose e colorate danno vita a un “tutto unico”, e suscitano ricordi e impressioni lontane, dal potere rasserenante e consolatorio.