Spazio Tadini segnala: Francesca Magro dal 9 al 23 giugno a Busto Arsizio

CORPI ERGONOMICI  Opere 2011-2012 – 

9 -23 giugno 2012

LA CASA BIOECOLOGICA di  Luigi Bellaria

    Via Piemonte, 28 – Busto Arsizio                                    Info@lacasabioecologica.it

      Inaugurazione:  Sabato 9 giugno dalle ore 18.00

      Presentazione a cura di Matteo Rancan

La mostra presenta una selezione di circa 40 opere,  oli di grandi dimensioni ed inchiostri su carta, di recente produzione . L’artista Francesca Magro  propone  una  ricerca  “forte ed inedita” attraverso una  poetica attuale del corpo. Un corpo inventato, scomposto e combinato con uno spazio tutto mentale. Gli umanoidi, protagonisti di storie paradossali, vivono in ambienti di geometrie costruite con colori accesi e contrastanti

Una riflessione sulla nostra complessità ed inverosimile duttilità in un contesto sociale sempre più strutturato e complicato.

Così scrive Matteo Rancan  nel testo critico: “ Nella pittura di Francesca Magro il corpo umano ha un ruolo predominante, la ricerca di questa pittrice, tuttavia, non è rivolta a rappresentare la bellezza del corpo, quanto a comprendere le possibili relazioni che il corpo, e più in generale l’essere umano, è in grado di instaurare con altri esseri (naturali e artificiali) o con l’ambiente (reale e virtuale). Risultano quindi di fondamentale ausilio a questo scopo concetti propri a scienze quali la Biologia, la Psicanalisi, l’Ergonomia, la Cibernetica, la Medicina e a discipline come l’Ingegneria o la Bioingegneria, il Teatro e il Disegno Industriale”……”Il corpo umano, al pari di una macchina,  viene indagato attraverso la sua destrutturazione,  per poterne conoscere i meccanismi interiori, gli organi, le sinapsi e le sue strutture scheletriche necessarie al suo funzionamento”.

 

Note biografiche: Francesca Magro (Bergamo,1958) si è diplomata presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e tiene la sua prima mostra personale, presentata da Giancarlo Ossola, alla Galleria Obiettivo Arti di Verdello (BG) nel 1984. Espone con continuità sia in Italia  (Galleria San Fedele di Milano, Galleria Appiani 32 ,Castello Sforzesco di Milano nel 1984; Villa Reale di Monza ,Arte Fiera di Bologna nel 1985;  personale alla Galleria Aleph di Milano nel 1988; alla Galleria Radice di Lissone e alla Pinacoteca d’arte Moderna di Macerata, a cura di Riccardo Barletta nel 1989) sia all’estero ( fra cui, a  New York all’Atlantic Gallery nel 1985; al Museo  di Borjon in Svezia nel 1987; al Museo Mistique di Malta nel 1988). Vive e lavora ad Arese (MI). Ha fatto parte, nel 2007/08, della Commissione Artistica annuale Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano-alle cui mostre partecipa con continuità dal 1990-sue opere figurano in numerose collezioni e musei in Italia e all’estero.  Fra le mostre più recenti, “Artisti italiani per la pace” al Palazzo ONU di Bruxelles, “identità ferite” allo Spazio Cinema Anteo di Milano, “Il nuovo Costruttivismo, a cura di G. Lodetti, presso la Libreria Bocca di Milano e “Acqua, pane e lavagne” al Palazzo della Triennale, tutte nel 2007.),  nel 2009 allo Spazio Tadini  ( Mi): personale “Anatomia di una formica o di un filo d’erba” a cura di L.P. Nicoletti , A.Veca e G.Ricci; nello stesso anno ha collaborato con G. Ricci (psicanalista e saggista) alla presentazione del libro “L’uomo, la macchina, l’automa” del filosofo Carlo Sini  con oltre 120 disegni, ed all’evento “Freud e il muro di Berlino”, con 59 disegni,   sempre con  Giancarlo Ricci, Florinda Cambria (filosofo), M. Vittoria Lodovichi (psicanalista), Rosalba Maletta   (germanista) e Carlo Sini (filosofo). Nel 2010 personale “Il corpo e la Carne” alla Galleria il Bagolaro di Vincenzo Calmieri, presentata da G.Ricci, G.Ossola,L.Nicoletti e M.Scalise. Nel 2011 personale “Ibridi” alla Galleria Cappelletti di Milano. www.francescamagro.it
 La mostra proseguirà fino al 23 giugno 2012
Da martedì a sabato  9.30-12.00
                                     16.00-19.00
Si riceve su appuntamento- tel 0331.638255