Mostra fotografica collettiva Yes – Uno sguardo su nuovi autori e tendenze

fotografo matrimoni leica ambassador wedding
Ph Maurizio Beucci

Inaugura sabato 19 marzo, alle ore 18:30, a Spazio Tadini la mostra fotografica collettiva YES – Uno sguardo su nuovi autori e tendenze, parallelamente alla Mostra Personale di Carlo Carletti (vedi > > articolo)La fotografia di matrimonio di Carlo Carletti”.

Spazio Tadini avvalora la convinzione che una certa fotografia di matrimonio sia un importante linguaggio che richiede un grande mestiere e fini capacità, ancor più oggi tra infiniti e continui mutamenti sociali; una forma di neorealismo. Vuole dimostrare come la fotografia di matrimonio abbia una sua integrità artistica oltre che intima e sociale.

Spazio Tadini, attento anche ai cambiamenti significativi dei linguaggi, ha così deciso di volgere uno sguardo sui numerosi fotografi appassionati e preparati, che perseguono una ricerca di tipo narrativo, descrittivo e non celebrativo della fotografia di matrimonio.

Domenico Lops - Matrimoni
Ph Domenico Lops

YES – Uno sguardo su nuovi autori e tendenze è una collettiva nata da un invito aperto a fotografi di tutt’Italia su cui si è poi svolta una selezione.

Gli 11 fotografi scelti sono eterogenei, tutti accomunati dalla lontananza da scatti stereotipati, attenti al ritratto, al racconto, ad un approccio autentico alla narrazione, ad uno sguardo spontaneo ma anche intimo, di ricerca e discreto.

La fotografia di matrimonio negli anni è profondamente cambiata. Ci sono oggi fotografi validi che raccontano con uno stile personale e reportagistico l’evento matrimonio. Questa evoluzione e cambiamento in seno alla fotografia di matrimonio è un tema attuale, sul quale Spazio Tadini vuole stimolare il confronto incentrato sul valore della foto di matrimonio, sul suo percorso culturale, sull’evoluzione del linguaggio, sulla scelta dello sguardo e sugli stili. E lo facciamo con 11 fotografi che perseguono questa linea di ricerca e approccio.

Fabio Bortot
Ph Fabio Bortot

La collettiva, con le fotografie di Maurizio Beucci, Lucia Dovere, Fabio Bortot, Alessandra Fuccillo, Mattia Colombi, Alessandro Della Savia, Domenico Lops, Nicodemo Luca Lucà, Mauro Parma, Nicasio Ciaccio, Max Allegritti è un percorso attraverso alcuni momenti “topici” – la preparazione della sposa, i momenti privati degli sposi, della coppia o dei parenti, l’evento matrimonio e il suo contesto (urbano o non), la collettività, il gruppo, gli invitati, le modalità di festività collettiva, solo per citarne alcuni – visti con lo sguardo e la discrezione di un approccio vero, naturale e narrativo. Uno sguardo volto verso il reportage, cogliendo e restituendo situazioni, eventi, episodi e fatti senza alterazione; in una ricerca di storytelling che liberi e riporti contenuti e idee, che si dedichi più alla “storia da raccontare”, che esplori la strada migliore per esprimerla e restituirla, che integri contenuti, strumenti e percorsi. In questa direzione agiscono Lucia Dovere, fotografa napoletana; Maurizio Beucci fotografo di eventi, jazz, moda e matrimonio; Fabio Bortot fotografo e videomaker Menzione d’onore al premio per la creatività fotografica Tau Visual, finalista al premio Hystrio – occhi di scena; Alessandra Fuccillo, fondatrice di Camera Off, matrimonialista e fotografa di scena; Mattia Colombi, fondatore di Camera Off, matrimonialista e fotografo di eventi; Alessandro Della Savia fondatore di DS Visual Membro dell’Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti; Domenico Lops; Luca Nicodemo Lucà matrimonialista e ritratti; Mauro Parma, musica-reportage-eventi; Nicasio Ciaccio matrimonialista e Max Allegritti, matrimonialista.

Mauro Parma
Ph Mauro Parma

In Italia, salvo rare eccezioni, non si parla mai di fotografia di matrimonio come ricerca e fotografia d’autore, men che meno in contesti come Gallerie, Festival fotografici, tavole rotonde e simili. Con questa mostra collettiva vogliamo mostrare come inedita sia una certa fotografia di matrimonio attenta alla narrazione e al ritratto e come inedito ma giusto sia riconoscerle la sua importanza e le sue potenzialità artistiche.

Federicapaola Capecchi

Questo slideshow richiede JavaScript.

I fotografi della Collettiva

MAURIZIO BEUCCI

Maurizio Beucci è un fotografo specializzato in fotografia di eventi, moda e backstage e jazz. Nato a Torino, diplomato all’accademia John Kaverdash di Milano in fotografia di Moda e Still Life. Segue regolarmente la Settimana della Moda di Milano dal 2010 per la quale ha fotografato eventi e backstage ufficiali delle sfilate di Salvatore Ferragamo, PORTS1961, Trussardi, Sutor Mantellassi e altri. La sua prima esposizione personale, dal titolo “Black and Blue” è stata esposta al JCT di Torino nel maggio 2014, mentre nel 2015 le sue foto sono state incluse nella collettiva “28 Street” insieme alle immagini di Elliott Erwitt, Craig Semetko, Matt Stuart, Marco Casino and Andrea Boccalini presso la Leica Galerie di Milano, mentre il suo progetto “Americana”, dedicato alla cultura degli Stati Uniti occidentali, è stato pubblicato nella galleria d’Autore del quotidiano La Stampa.it. Il suo progetto “Lindy Hop” è stato “shortlisted” al Sony World Photography Awards del 2015, i suoi lavori sono stati pubblicati su riviste e quotidiani come La Stampa, Repubblica, The Huffington Post, The San Francisco Chronicles, JazzIt, Der Spiegel, Rolling Stone, Telva e Photographia Online. Dal 2014 è Leica Ambassador e coordinatore della Leica Akademie Italy dal 2015. Attualmente vive a Milano.

LUCIA DOVERE

Lucia Dovere, nata a Napoli, dopo la laurea in Storia dell’Arte, porta avanti il suo amore per l’arte visiva documentando fotograficamente per musei ed artisti opere, eventi e performance. Reinventa con modernità la ricca esperienza ereditata dal padre, raccontando il giorno piu’ importante delle giovani coppie, il matrimonio, con racconti visivi che prediligono le sensazioni personali e le atmosfere intime.

FABIO BORTOT

Fotografo dal 2008, videomaker dal 2010, ha collaborato con diverse realtà di spicco nazionali ed internazionali. Lavora in ambito aziendale su produzioni pubblicitarie e campagne di comunicazione istituzionali e below the line. Immagini e video realizzati direttamente o con un suo rilevante contributo sono stati pubblicati, tra gli altri, da: Hystrio, La Repubblica, Il Corriere Della Sera, Panorama, D di Repubblica, Flash Art, Il Messaggero, Vogue, Wired e molte altre. Riconoscimenti: Menzione d’onore al premio per la creatività fotografica Tau Visual, finalista al premio Hystrio – occhi di scena

ALESSANDRA FUCCILLO

Nata aTorre del Greco (Na) nel 1982 e cresciuta in Sicilia, si laurea in Letterature straniere presso l’Università degli studi di Pavia, con una tesi specialistica su Carmelo Bene e la Letteratura Francese. Dopo alcuni anni di gavetta come assistente presso studi fotografici milanesi e giornali locali fonda lo studio fotografico CameraOff, che dirige dal 2009. Espone presso il Castello Visconteo di Pavia e lo Spazio per le arti contemporanee il progetto On the edge nel 2009, il quale viene anche selezionato per il festival di arti contemporanee Salerno Invita, nello stesso anno. Lavora nel 2011 come fotografa di scena per la regista Angela Malfitano nello spettacolo La regina degli elfi, pubblicando su Repubblica e esponendo in concomitanza allo spettacolo. Nel 2012 lavora per tre mesi nel carcere di massima sicurezza di Voghera creando un reportage fotografico della compagnia stabile del carcere. Lavora a un progetto fotografico sugli sport da combattimento e la riabilitazione psicologica dal 2014. Ha attualmente in corso un tour di mostre sul progetto Madri sospese, sul tema del lutto perinatale, in collaborazione con CiaoLapo Onlus e l’Associazione Culturale Anadiomene.

MATTIA ALESSIO COLOMBI

Nato a Pavia il 20 Aprile 1979 studia Relazioni Pubbliche e Marketing presso l’IULM di Milano. Trasforma la sua passione per la fotografia naturalistica e il reportage in professione nel 2011 lavorando per la cronaca pavese e facendo gavetta presso alcuni studi fotografici locali. Dal 2012 è socio dello studio fotografico CameraOff e si occupa di matrimoni, servizi aziendali, post produzione e formazione.

NICASIO CIACCIO

Nato a Palermo nel 1977.

Sin da bambino sono stato affascinato dalla fotografia e dalle arti visive ma il modo di vedere ciò che mi circondava è cambiato quando ho messo l’occhio dentro il mirino di una vecchia reflex della Pentax molti anni fa.

Da allora ho iniziato a studiare la fotografia, la sua storia, i fotografi e tutto il mondo che gira intorno all’immagine.

La mia passione si è poi evoluta in collaborazione con alcuni fotografi della città in cui vivevo. Negli anni mi sono avvicinato a diverse tipologie di fotografia. Ho collaborato con studi di architettura eseguendo diversi lavori in interni, ma ho anche seguito eventi sportivi e spettacoli musicali per alcune agenzie.

Nel 2003 ho scritto un Corso base di fotografia per il sito hardwareupgrade che ad oggi ha avuto più di 60.000 visualizzazioni. Nello stesso anno ho fondato con la collaborazione di altri fotografi il forum fotografico photo4u.it.

Nel 2007 mi sono trasferito a Milano e ho inizio a collaborare con alcuni fotografi del luogo. Dal 2012 lavoro a tempo pieno con la fotografia come libero professionista, mi occupo principalmente di fotografia di matrimoni e ritratti.”

ALESSANDRO DELLA SAVIA

Alessandro Della Savia nasce a Milano il 28 aprile 1976. Si appassiona di fotografia alle scuole medie, durante un corso di fotografia analogica, dove impara a scattare, sviluppare e stampare in bianco e nero. È affascinato dalla fotografia di ritratto e in particolare dai lavori di Patrick Demarchelier. La macchina fotografica inizia a diventare per lui uno strumento di indagine e un mezzo di espressione artistica.

Svolge un percorso di studi molto rigoroso e dopo il liceo scientifico si laurea in Fisica Teorica all’Università degli Studi di Milano. Durante gli anni universitari alterna i laboratori con gli studi fotografici di architettura e still life, e i libri scientifici ai libri di fotografia. Lavorando per importanti fotografi milanesi di fotografia di architettura e still life, scopre un mestiere artigiano che alimenta la sua creatività.

Dopo la Laurea e una breve esperienza lavorativa in ambito scientifico, inizia a lavorare come assistente di importanti fotografi di Architettura milanesi e come fotografo per un affermato studio di fotografia di matrimonio.

Nel 2010 apre lo studio fotografico DS Visuals, che unisce tutta la sua passione per la fotografia di Architettura e per il Reportage di Eventi, la stampa Fine Art e una scuola di fotografia. È membro di diverse associazioni internazionali di fotografia di matrimonio, tra cui l’ISPWP (International Society of Professional Wedding Photographers) ed è selected photographer di ANFM (Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti).

MAX ALLEGRITTI

Nato nel 1970. Ho fatto di tutto: giocato a pallacanestro, montato Mini-4WD, scritto poesie, dipinto ad acquerello e a olio, suonato prima il clarinetto, poi il sassofono, poi il basso tuba e il pianoforte. Ho fatto il meccanico, l’elettricista, il tecnico di palco, lo scaricatore di casse ai concerti del Forum di Assago (il migliore in assoluto quello dei Dream Theater nel 1997), il giornalista, il consulente informatico, l’ingegnere. Da qualche tempo faccio il fotografo. E ho anche girato un po’ il mondo. Texas, mezza Europa, India, Singapore, Cina.