Spazio Tadini e Centro Leonardo da Vinci: due mostre per raccontare il contemporaneo dal 14 al 29 gennaio 2016

 

I due centri culturali Milanesi, Casa Museo Spazio Tadini e Centro Leonardo da Vinci avviamo una collaborazione artistica finalizzata a scoprire, tra arte e cultura, le nuove tendenze del contemporaneo esplorando l’universo di valori che pongono al centro l’Uomo e i suoi cambiamenti sociali.

Inizia così questo doppio appuntamento con i

METABORG (Luca Motta e Gianni Zara), artisti già promossi da Spazio Tadini con una personale nel 2015 che saranno esposti al Centro Leonardo da Vinci (MAPPA) con inaugurazione il 12 gennaio dalle 19.30.

La mostra, come a Spazio Tadini, vedrà anche la partecipazione di Eleonora Prado che con le sue tavole descrive e racconta il “mondo Metaborg”:

“Nell’era X, un tornado di nuova creazione riporta la vita sulla Terra. In un’atmosfera densa e fredda, sotto un cielo plumbeo e un sole offuscato, alcuni esseri, fatti di scarti di materiale metallico sono incuriositi da ciò che trovano… su un suolo nel quale esistono solo resti di ciò che era l’umana civiltà, ad essi sconosciuta. I Metaborg sono i protagonisti di questa storia, non sanno il perché di quegli oggetti, non sanno che sono resti di architetture, di tecnologie, di tutto ciò che ci apparteneva, ma trovano qualcosa di prezioso, per poter iniziare la loro conoscenza della storia dell’uomo e di ciò che può averne provocato la fine.” (Francesco Tadini)

Il 14 gennaio dalle 18.30 alla Casa Museo Spazio Tadini (MAPPA) , inaugura invece DAVIDE FOSCHI – METATEISMO: l’avanguardia del Movimento

Opere di: Davide Foschi, Elvino Motti, Alexander Kanevsky, Giuliano Grittini, Joe Russo, Michele Cea, Enzo Cosi, Fulvio Vanacore, Rosella Maspero, Cristiana Zamboni, Teresa Claudia Pallotta, Mirko Lucchini, Giancarlo Rampazzo, Marco Perin, Maria Maddalena Cicciù, Nicolò Accaria, Giancarlo Garbin

 “Dopo le grandi mostre in Expo in Città che hanno visto protagonista Foschi e il Metateismo al Museo d’Arte e Scienza e a Palazzo Giureconsulti a Milano ecco un’altra ottima occasione per rivedere le opere degli artisti che formano l’avanguardia del grande Movimento che, un secolo dopo il Futurismo, indica una nuova strada estetica e di pensiero per giungere ad un Nuovo Rinascimento artistico e culturale che parte dall’Italia”.

Nel corso delle mostre sono previsti vari appuntamenti letterari presso i due spazi espositivi:

presso la Casa Museo Spazio Tadini il 22 gennaio alle 18,30 è in programma, a cura del vicepresidente del Centro Leonardo da Vinci, Michele Miano, la presentazione dell’attività letteraria di Fabio Amato e di Sergio Camellini; il 28 gennaio ore 18,30 a cura di La Balena Bianca “Letture al Largo” di Andrea Tarabbia; il 29 gennaio, con la presenza del Presidente del Centro Leonardo da Vinci, Davide Foschi, in occasione del finissage della mostra sarà la volta degli autori Pasquale Addisi (tra i soci fondatori del Centro Leonardo da Vinci) e Loreta e Alejandra Siderman.

Presso il Centro Leonardo da Vinci il 19 gennaio alle ore 18.30 Davide Foschi presenterà l’autore e registra teatrale Alberto Oliva col progetto editoriale “Anime Nascoste” e sabato 23 gennaio, alle 18,00 con lo storico dell’arte Massimiliano Porro presenterà l’autrice Valentina Fenu.