Archivi tag: libri

Fa che non sia femmina: presentazione del libro di Nicoletta de Bellis – Spazio Tadini 21 novembre 2013


NICOLETTA DE BELLIS

PRESENTA IL LIBRO

Fa che non sia Femmina

Casa editrice Internos

debellis_fachenonsiafemmina_big

Giovedì 21 novembre 2013 ore 20.30

 

Qualcuno direbbe che cosa c’è di straordinario nella vita di tutti i giorni di una donna milanese che vive in un piccolo appartamento con i due figli e il marito? Ebbene il piacere di vivere l’ordinario come eccezionale, un’operazione resa possibile dalla capacità della scrittrice Nicoletta De Bellis. Questione di tempi, di parole, di riflessioni tra se e sé, di persone incontrate o perdute. Una ricerca di piccoli spazi, pause e tutto, per la protagonista del racconto, perde il ritmo della frenesia della città per riavere senso, metrica e musica. E’ così che persino una macchina che si ferma senza benzina in mezzo al traffico milanese nell’ora di punta diventa una sorpresa, un incontro, una riflessione sulla società, sul rapporto maschile e femminile, sull’essere madri e figlie, moglie e marito. Pochi ricordano quante possano essere le risate, le occhiate d’intesa che possono cambiare anche solo il corso di una giornata. Ebbene Nicoletta De Bellis restituisce anche a chi crede di vivere una vita anonima e banale il piacere di essere protagoniste fosse solo della loro storia.

Melina Scalise

 

“I rapporti umani autentici sembrano l’unico bene rimasto in una Milano che rappresenta la società attuale, in cui vive la protagonista. Una donna, circondata da affetti veri e problemi quotidiani, che affronta la vita come Pollyanna sorridente e ottimista. Un grande insegnamento”

Katia Brega

D.it portale femminile de La Repubblica

 

“La vita quotidiana può essere veramente stressante, soprattutto se sei donna, moglie, madre, lavori otto ore al giorno non proprio a due passi da casa e… hai una figlia femmina. Anche così, però, puoi vivere con leggerezza (che non significa da oca) e serenità: proprio come Daniela, la protagonista di questo libro di Nicoletta De Bellis. Pubblico questo libro con piacere poiché la sua lettura genera un sorriso ad ogni pagina: il che, oggi, non è poco”.
L’Editore

Nicoletta de Bellis vive a Milano con il marito Maurizio e i figli Claudia e Corrado. È alla sua prima pubblicazione. Di lei Lella Costa ha scritto: “Il tuo modo di scrivere mi sembra pieno di grazia e di umorismo, e soprattutto privo di pomposità e ridondanza. Io le considero delle autentiche piccole virtù!”. Sta già lavorando al secondo libro.

A Spazio Tadini il teatro danza classico indiano


MERCOLEDI’ 29 GIUGNO   ore 21
TEATRODANZA CLASSICO INDIANO
Lo spettacolo HARIHARA di e con Lucrezia Maniscotti.

Lucrezia Maniscotti

Il teatro-danza classico indiano è una disciplina molto antica che una volta faceva parte dei rituali del tempio. Il Bharata Natyam è apprezzato come una degli stili classici più completi poiché comprende anche un lavoro teatrale unico. Harihara è la combinazione di due epiteti per gli dèi principali dell’induismo: Vishnu e Shiva, al contempo potenti e protettivi.

Ti aspettiamo. Info e prenotazioni +39 02 26 19 684; federicapaola@spaziotadini.it

IO SONO LA PANTERA


MERCOLEDI’ 23 GIUGNO ore 19
PANE, SALAME E … INCONTRI D’AUTORE CON Teresa LasaponarA

Presentazione Nazionale.
Intervengono:
Mariella Boerci, giornalista di Panorama che intervista l’Autrice
Prof.Mauro Pecchenino, ideatore dell’Osservatorio sulla Famiglia e la Persona
Coordina Felice Bonalumi, giornalista di Avvenire
L’attrice teatrale Elena Fioravanzo legge alcuni passi del romanzo
Nel corso della presentazione sono esposte alcune opere che si ispirano alla Natività…SEGUE

LIBRO – IL PESCATORE DI TONNI


ore 21-  8 giugno di Raffaele Mangano

In copertina Favignana opera di Giovanni Frangi

«Il pescespada si ammazza da solo. Lui non vuole farsi pescare». Con questa frase Zu Beppe, un pescatore di Favignana, accoglie in casa Nino Pizzuto, giovane turista al quale ha affittato una stanza per l’estate. Dapprima infastidito, poi incuriosito, l’ospite incomincia ad ascoltare i racconti sulla tonnara e decide di tornare l’anno successivo durante il periodo della pesca. Grazie a Zu Beppe, Nino sale a bordo delle barche che formano il quadrato della morte e assiste alla mattanza dal vivo, a contatto coi tonnaroti. Affascinato e turbato da quella esperienza, torna per anni sull’isola, al punto da essere inserito, unico forestiero, nell’equipaggio. Ha così modo di entrare in confidenza coi pescatori, conoscere
le loro storie, i segreti del loro lavoro, la fatiche, i riti, le superstizioni, le dicerie che da più di mille anni circondano la mattanza. Sono gli accadimenti della vita che a un certo
punto tengono Nino lontano dall’isola, ma ciò non gli impedisce di venire a conoscenza della tragedia che colpisce la famiglia di Zu Beppe. Sarà Favignana a riannodare il filo che lega Nino a quei luoghi e, dopo la chiusura della tonnara, toccherà a lui trovare il modo di non lasciare morire il ricordo dei tonnaroti del mar delle Egadi. E tramandare le leggende che da sempre abitano l’isola.

AUTORE

Raffaele Mangano, giornalista e scrittore, è nato a Milano e attualmente vive sulle falde dell’Etna.
Ha pubblicato: Le lumache non bevono vino (2001), Il mio amico Abdul (2003), Andiamo a bere la pioggia (2005) e L’ultimo terrestre (2009).
Quest’ultimo è uscito nella collana Amatea.

Workshop Tecniche di Incisione con l’artista Pilar Dominguez in mostra a Spazio Tadini


Questo slideshow richiede JavaScript.

Spazio Tadini propone degli STAGE di incisione curati da Pilar Dominguez il sabato dalle 15 alle 18 a partire da giugno.

Delle tecniche d’incisione

Lo Stage nasce con l’intento di offrire un nuovo modo di esprimersi, sollecitando un interesse diverso verso la Grafica D’Arte .

La capacità manuale creativa è qualcosa che esiste in tutti noi, ma che ha bisogno di essere acquisita attraverso lo stimolo, l’esercizio e la conoscenza di nuove tecniche. Sono l’abilità necessaria a produrre consapevolmente.

  • Primo Sabato – xilografica , in legno, linoleum e gomma.
  • Secondo Sabato -Calcografia tecnica punta secca,
  • Terzo Sabato – monotipo

Lavoreremo su un testo a scelta per realizzare dei lavori definitivi. Iscrizioni ancora aperte.

 

A SPAZIO TADINI BIOGRAFIA SU ALDA MERINI CON FILMATO INEDITO


L’autore Stefano Mastrosimone, ha vinto con questo libro, il premio Internazionale di Scrittura Napoli Cultural Classic, categoria Opere Edite.

Domani alle ore 21, nell’ex studio di Emilio Tadini, si presenta il libro e un filmato inedito sulla poetessa.

Per informazioni anche sito: http://blog.alibertieditore.it/2010/10/28/alda-merini-con-stefano-mastrosimone-una-specie-di-follia/

LIBRO: Il pescatore di tonni – 8 giugno ore 21


Spazio Tadini, ore 21-  8 giugno

IL PESCATORE DI TONNI di Raffaele Mangano

In copertina Favignana opera di Giovanni Frangi

«Il pescespada si ammazza da solo. Lui non vuole farsi pescare». Con questa frase Zu Beppe, un pescatore di Favignana, accoglie in casa Nino Pizzuto, giovane turista al quale ha affittato una stanza per l’estate. Dapprima infastidito, poi incuriosito, l’ospite incomincia ad ascoltare i racconti sulla tonnara e decide di tornare l’anno successivo durante il periodo della pesca. Grazie a Zu Beppe, Nino sale a bordo delle barche che formano il quadrato della morte e assiste alla mattanza dal vivo, a contatto coi tonnaroti. Affascinato e turbato da quella esperienza, torna per anni sull’isola, al punto da essere inserito, unico forestiero, nell’equipaggio. Ha così modo di entrare in confidenza coi pescatori, conoscere
le loro storie, i segreti del loro lavoro, la fatiche, i riti, le superstizioni, le dicerie che da più di mille anni circondano la mattanza. Sono gli accadimenti della vita che a un certo
punto tengono Nino lontano dall’isola, ma ciò non gli impedisce di venire a conoscenza della tragedia che colpisce la famiglia di Zu Beppe. Sarà Favignana a riannodare il filo che lega Nino a quei luoghi e, dopo la chiusura della tonnara, toccherà a lui trovare il modo di non lasciare morire il ricordo dei tonnaroti del mar delle Egadi. E tramandare le leggende che da sempre abitano l’isola.

AUTORE

Raffaele Mangano, giornalista e scrittore, è nato a Milano e attualmente vive sulle falde dell’Etna.
Ha pubblicato: Le lumache non bevono vino (2001), Il mio amico Abdul (2003), Andiamo a bere la pioggia (2005) e L’ultimo terrestre (2009).
Quest’ultimo è uscito nella collana Amatea.