Il lanciatore di Nuvole mostra di Fulvio Tornese a Spazio Tadini dal 11 marzo al 3 aprile 2015

Forse nessuno di voi ha mai visto un “lanciatore di nuvole”, né ha mai assistito alla “morte di un ritaglio” fino a quando non ha incontrato Fulvio Tornese. Dietro l’apparente semplicità di un racconto pittorico che ricorda le sproporzioni e le alterazioni di prospettive e dimensionali del disegno infantile, l’artista coglie piccoli spaccati quotidiani e li traduce in un linguaggio onirico, surrealista.

L’uomo è per Tornese un gigante goffo e sproporzionato che gioca come un’equilibrista sul terreno delle sue emozioni. La campagna sembra città con alberi che sposano geometrie improbabili, tanto quanto gli edifici sembrano creature che si spostano al passaggio dei suoi abitanti o oscillano spinte dal vento. Tutto evolve e si muove attraverso la forma e le sue misure e quel tutto può perdersi in un’ombra, tanto quanto in una beffa, in un gioco del caso o del destino.

L’artista sarà presente anche ad Affordable art Fire con le gallerie:

Monteoliveto project  marchio galleria

“Sono creature leggere,

Sono ospiti su questa terra.

La loro dimensione è in totale contraddizione con la loro presenza.

Sono grandi ma inconsistenti e fanno sempre fatica.

Hanno una massa enorme che si muove su leve piccole.

Vivono situazioni tipiche degli umani, ma sembra che vivano vite altrui.

Hanno forme e fattezze accennate, appena abbozzate.

Non potranno mai fare parte del contesso umano a pieno titolo.

Si cercano tra di loro, ma tranne qualche coincidenza non riescono ad incontrarsi.

Si danno appuntamenti ma uno dei due non si presenta.

E lʼaltro dopo un poco abbandona la scena.”

Fulvio Tornese

 

Biografia

Nasce a Lecce nel 1956, ancora liceale completa la sua formazione presso lo studio del pittore e grafico Giancarlo Moscara. Nel 1982 consegue la laurea in Architettura all’Università degli Studi di Firenze con lode .Dal 1987 si trasferisce a Lecce dove apre un proprio studio e svolge l’attività professionale in svariati settori. Dal 1997 lavora presso l’Università del Salento dove realizza diversi progetti per le biblioteche e i musei dell’Università. L’attività di pittore prosegue in maniera costante dagli esordi con le sue ricerche formali incentrate su i paesaggi urbani e frammenti di città immaginarie, con l’utilizzo di tecniche tradizionali e innovative. Dal 1984 espone i suoi lavori in mostre personali e collettive. Nel 2005 aderisce al progetto “13 x 17” iniziativa di mostre itineranti sostenuta tra gli altri da Philippe Daverio e Jean Blanchaert. Nel marzo 2007 è uno dei tre artisti italiani selezionati per una mostra sull’arte italiana organizzata dall’Ambasciata Italiana in Kuwait in occasione dei 50 anni dei “Trattati di Roma”. Dopo il successo della personale di giugno 2009 a Barcellona, grazie alla proposta presentata dall’Associazione FUCINA i grandi formati di Fulvio Tornese sono stati scelti per partecipare alla V Edizione del Festival Internazionale di Arte Contemporanea di Pechino. Nel luglio 2011 espone in una mostra personale organizzata da Tartaglia Arte e l’Associazione Italo-Cinese FUCINA, presso Italy Point all’interno del Today Art Museum di Pechino. Dal 2013 collabora con Galleria Monteoliveto di Nizza con la quale partecipa a numerosi saloni internazionali di arte contemporanea. Sue opere fanno parte di collezioni pubbliche, di privati e Società. Vive e lavora a Lecce.