Giacomo Raccis – Una nuova sintassi per il mondo. L’opera letteraria di Emilio Tadini

Giacomo Raccis Una nuova sintassi per il mondo. L’opera letteraria di Emilio Tadini(Quodlibet, Macerata 2018) – – Unanimemente riconosciuto come pittore, stimato come Intellettuale e apprezzato come divulgatore, Emilio Tadini è stato anche uno scrittore di grande levatura, continuatore di una tradizione sperimentale che passa per Faulkner, Gadda e Céline. Tra romanzi, poesie, saggi e testi teatrali, Tadini ha saputo dare vita a una scrittura eclettica, mimetica rispetto alle diverse forme del pensiero e del linguaggio parlato, e comunque sempre fedele a un unico rovello: restituire, attraverso la parola, l’«integrale» complessità dell’umana esperienza del mondo.
Utilizzando di volta in volta la fenomenologia, la tradizione del pensiero negativo o la psicanalisi, Tadini si è confrontato con i principali passaggi culturali del secondo Novecento: dal neorealismo alla nuova avanguardia, dal postmodernismo alla letteratura cannibale. Ha trasformato la sua scrittura, e in particolare quella romanzesca, nel terreno entro cui affrontare questioni teoriche ed espressive senza mai appiattirsi sulle posizioni dominanti. E lo ha fatto dimostrando un’eccezionale coerenza con il parallelo lavoro pittorico, che resta un riferimento ineludibile per comprendere anche la sua poetica letteraria. Ideatore di personaggi memorabili e affabulatore di rara maestria, con il suo espressionismo erudito Tadini si presenta al lettore di oggi come uno scrittore “eccentrico”, ma di sicura attualità nel panorama del secondo Novecento italiano.

Qui di seguito verranno proposte (a partire dal giorno di pubblicazione del libro di Giacomo Raccis) a colori e in alta definizione le riproduzioni delle tele di Emilio Tadini che nel volume compaiono in bianco e nero.

Vita di Voltaire. Il caso Calas, 1967
acrilici su tela
162 x 130 cm
Le vacanze inquiete, 1965
acrilici su tela
65 x 81 cm

Angelus Novus, 1978
acrilici su tela
195 x 150 cm

Profugo, 1988
acrilici su tela
150 x 200 cm

Saggio sul nazismo, 1960
olio su tela
50 x 60 cm

Il pasto del grande metafisico, 1989
acrilici su tela, trittico
200 x 108 cm – 200 x 90 cm – 200 x 108 cm

Fiaba, 1999
acrilici su tela
61 x 50 cm